Università Agrigento, Civiltà: “Il diritto allo studio degli agrigentini non deve essere calpestato”

|




Per Il capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale l’unica soluzione per salvare il Polo Universitario è il promesso finanziamento triennale della Regione.

Giovanni Civiltà

Giovanni Civiltà

Sulla controversa vicenda che ormai da diverso tempo tiene in bilico e a rischio chiusura il Consorzio Universitario di Agrigento interviene oggi il capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Agrigento Giovanni Civiltà.

“Ribadendo rammarico verso la volontà confermata dall’ ex Provincia Regionale di Agrigento di recedere dalla compagine societaria dell’ Università di Agrigento-afferma Civiltà-prendiamo atto invece con ottimismo dell’ impegno della Camera di Commercio e dell’ Amministrazione comunale di Agrigento ad adoperarsi, senza riserva alcuna, a favore del mantenimento dell’ importante e irrinunciabile Polo universitario agrigentino”

“In tale contesto è doveroso-aggiunge il capogruppo al Consiglio comunale di Forza Italia- rilanciare un appello alle forze politiche affinchè, ad ogni livello, intervengano al fine di risolvere l’ unico e il solo ostacolo, ossia la garanzia, peraltro già promessa dal Governo regionale, del finanziamento stabile e triennale del Polo universitario agrigentino, che compensi, in modo diretto o indiretto, la partecipazione societaria dell’ ex Provincia”.

“Il diritto allo studio degli agrigentini, e il progresso culturale del territorio-conclude Civiltà- non dovranno essere avviliti e calpestati. E’ tempo di un sussulto di dignità e di responsabilità”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *