Fondato a Racalmuto nel 1980

Agrigento, nasce il Centro di Ascolto per persone con problemi di ludopatia e sovraindebitamento

Verrà presentato il 26 aprile al Palazzo vescovile di Agrigento nel corso del convegno sul tema “Disturbo da gioco d’azzardo e sovraindebitamento”.  Valerio Landri, presidente della Fondazione Mondoaltro, che sarà sede del centro: “Un fenomeno in continua crescita che colpisce in modo trasversale tutte le fasce sociali del nostro territorio”.

Valerio Lamdri, Presidente Fondazione Mondoaltro e direttore Caritas diocesana. Foto di Carmelo Petrone

“Disturbo da gioco d’azzardo e sovraindebitamento” è il tema del convegno, in programma venerdì 26 aprile alle 10 al Palazzo vescovile di Agrigento, nel corso del quale verrà presentata l’apertura ad Agrigento, all’interno dei locali della Fondazione Mondoaltro, del Centro di ascolto per le persone con problemi di ludopatia e sovraindebitamento.

Il Centro di ascolto nasce dalla volontà della Cooperativa Sub tutela Dei, impresa sociale iscritta al Runts di recente costituzione, di aiutare quanti si trovano in difficoltà economica a causa del gioco d’azzardo patologico e del sovraindebitamento.

«Due fenomeni, ludopatia e sovraindebitamento – spiega la presidente della cooperativa, Stella Vellastrettamente interconessi: il ludopatico è quasi sempre un sovraindebitato. Questa “fragilità umana” ha una peculiarità rispetto alle altre dipendenze, complice anche la pubblicità, la gente normalizza il gioco e prende difficilmente consapevolezza della propria malattia».

«Riteniamo sia importante – sottolinea il presidente della fondazione Mondoaltro e direttore di Caritas diocesana Agrigento, Valerio Landri – l’avvio di un servizio di ascolto e contrasto alle dipendenze dal gioco d’azzardo patologico, fenomeno in continua crescita che colpisce in modo trasversale tutte le fasce sociali del nostro territorio. I Centri di ascolto delle nostre Caritas rilevano il sempre più frequente legame esistente fra situazioni di povertà e dinamiche di dipendenza. Il gioco d’azzardo è oggi alla portata di tutti e nelle sue trame finiscono persone di ogni estrazione ed età. Il servizio offerto dalla cooperativa Sub tutela Dei – con il suo obiettivo di sensibilizzare le comunità ai rischi della ludopatia e di sostenere quanti ne sono vittima – ci dà speranza per il futuro».

Al convegno, dopo i saluti dell’arcivescovo di Agrigento Alessandro Damiano, del sindaco di Agrigento Francesco Micciché, di Gaetano Micciché della Prefettura di Agrigento, e del fondatore della “Casa dei giovani” Salvatore Lo Bue, seguiranno gli interventi di Stella Vella, presidente della cooperativa Sub tutela Dei che presenterà il Centro di ascolto; Giacomina Di Francesco, psicologa e psicoterapeuta; Biagio Sciortino, presidente nazionale Intercear; Leonardo Giordano, capo Dipartimento salute mentale Asp di Agrigento. Coordinerà l’incontro la giornalista  Marilisa Della Monica.

Il progetto del Centro di ascolto per ludopatici e sovraindebitati è stato accolto e sostenuto dall’Arcidiocesi di Agrigento, dalla Caritas diocesana di Agrigento, dalla Fondazione Mondoaltro, dalla Casa dei Giovani – Comunità Terapeutica e dall’Occ (Organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento) “I Diritti del Debitore” di Agrigento.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Come gestire le emergenze ostetriche”

E' il tema del convegno in programma ad Agrigento il 21 maggio

“Una Marina di Libri”, dal 6 al 9 giugno il Festival dell’Editoria Indipendente

Il 24 maggio al Parco Villa Filippina di Palermo la conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2024. "Oltre i Confini" il tema di quest'anno

Mimmo e i miei ricordi rimasti in ombra per tanto tempo

Ho sempre avuto in animo di palesarli e l'articolo di Giancarlo Macaluso li ha riaccesi

“Io, Enzo Tortora, arrestato in nome del nulla, del puro delirio”

Il 18 maggio del 1988 moriva Enzo Tortora. Le lettere tra il noto personaggio televisivo e Leonardo Sciascia. La storia di Tortora è raccontata dalla figlia Gaia nel libro "Testa alta, e avanti", pubblicato da Mondadori nel 2023