“Sono tornato per aprire la casa del pittore, mio zio”

da | 30 Lug 22

Racalmuto, a settembre sarà inaugurata la casa dove nacque Giampiero Cacciato. Il nipote Joe Grimaldi da Hamilton è tornato per rendere omaggio allo zio e riunire opere e memorie dell’artista rimasto alla storia come uno dei fondatori dei “Neroidi”

È ritornato a Racalmuto, la terra dei suoi genitori, per rendere omaggio allo zio pittore, Giampiero Cacciato. Joe Grimaldi è tornato ancora una volta (l’anno scorso partecipò, assieme a Charles Criminisi, all’inaugurazione del nuovo prospetto di Casa Sciascia finanziato proprio dalla società di cui Grimaldi fa parte) per aprire la “Casa del pittore”: uno spazio che raccolga opere e memorie di Pietro Cacciato, alias Giampiero, nato a Racalmuto nel 1940.

È la casa di via Marco Antonio Alaimo dove è nato Cacciato, zio di Joe Grimaldi. Il nipote “canadese” figlio della sorella Marianna ha voluto acquisire la casa per trasformarla in un centro dedicato allo zio pittore: “Vorrei raccogliere qui i suoi quadri, le fotografie, i ricordi – dice Joe – e promuovere iniziative per i giovani artisti Racalmutesi. Mio zio partì da questa piazza Barona e mai dimenticò la casa dei genitori”.
Joe Grimaldi è stato a Racalmuto nei giorni scorsi per seguire i lavori di ristrutturazione della casa. Tornerà a settembre per l’inaugurazione del centro culturale che sarà collegato con la sala del castello Chiaramontano dove si conservano le opere pittoriche che lo stesso Giampiero Cacciato, nei primi anni Duemila, donò alla sua città natale.
Cacciato è stato un pittore riconosciuto e riconoscibile nel vasto panorama dell’arte contemporanea. Ha saputo esprimere, dicono di lui i critici, nuovi percorsi attraverso sperimentazioni e creazioni innovative. Alla fine degli anni Sessanta a Torino sarà tra i fondatori del “Selenismo”. A quel periodo artistico, durato una vita intera, appartengono i suoi “Neroidi” ed “Ideogrammi”.
La “Casa del pittore” è quindi un omaggio al grande artista che ha voluto finire i suoi giorni proprio a Racalmuto, dove è sepolto accanto all’andata mamma. Il nipote Joe Grimaldi aprirà le porte di quella casa dove il piccolo Pietro iniziò a sognare colori, tele e pennelli.

1 commento

  1. Joe Grimaldi

    Grazie Salvare
    Veramente un belissimo articolo
    Tantissimi auguri a Lei
    Bravo !!

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone