Sciacca, con la “Nuova Biblioteca” importanti novità

|




Questa mattina la conferenza stampa per la presentazione del progetto che prevede anche catalogazione e accesso dal web a elenco libri.

Salvatore Monte,  Elina Salomone e Salvatore Termine

Salvatore Monte, Elina Salomone e Salvatore Termine

La catalogazione informatica dei 45 mila volumi della biblioteca comunale, la creazione di un sito internet per un facile accesso, anche da casa, all’elenco dei libri grazie alla collaborazione gratuita dei giovani dell’associazione La Nuova Primavera. È uno degli obiettivi del progetto di riorganizzazione della biblioteca comunale “Mons. Aurelio Cassar” illustrato questa mattina nel corso di una conferenza stampa all’interno dei locali dell’atrio superiore. Sono intervenuti l’assessore alla Cultura Salvatore Monte, la direttrice della biblioteca Elina Salomone e Salvatore Termine, presidente dell’associazione La Nuova Primavera risultata  l’unico organismo – è stato detto oggi – che ha partecipato all’avviso pubblico emanato lo scorso mese di marzo per una collaborazione a titolo gratuito per il potenziamento dei servizi e una migliore fruizione della biblioteca.

Due ingegneri informatici dell’associazione La Nuova Primavera – ha detto Salvatore Termine – hanno già messo a punto un software per l’informatizzazione del patrimonio librario. Il lavoro di catalogazione comincerà a breve “così come sarà avviato e ultimato nel giro di un anno e mezzo – ha annunciato l’assessore Monte – il progetto di trasferimento dei libri nel ristrutturato complesso di Sant’Anna dove sarà istituita la biblioteca moderna e un moderno centro culturale multimediale”.

“Il progetto – ha detto Elina Salomone – è ambizioso: la creazione di un centro polivalente, di un luogo di incontro, di formazione, di confronto, di riflessione, di crescita”.  

“Nell’atrio superiore del Comune – ha aggiunto l’assessore Monte – rimarrà il Fondo Antico, la biblioteca monumentale. Ringrazio i giovani dell’associazione La Nuova Primavera per essersi messi a disposizione gratuitamente, dimostrando grande sensibilità, concretezza e amore per la città. Con questo progetto di valorizzazione della biblioteca, avvicineremo ancor di più giovani e adulti alla cultura e la cultura ai cittadini”

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *