Il Covid 19 non ferma gli Screening Oncologici

|




In atto in Sicilia tutte le azioni necessarie per riprenderli. La ripresa sarà graduale e si dovrà tenere conto delle necessarie misure di sicurezza atte a limitare il contagio e garantire la protezione di utenti ed operatori stessi.

Simona Carisi

Le prestazioni di screening di I livello sono state cautelativamente sospese nel mese di marzo 2020, per dare seguito alle azioni di contenimento del contagio e priorità alla sicurezza di utenti ed operatori. Le prestazioni di II livello, invece, hanno garantito il percorso screening a coloro per i quali era necessario un ulteriore approfondimento diagnostico.

In conseguenza alla emergenza coronavirus, oggi, si stanno mettendo in atto in Sicilia tutte le azioni necessarie per riprendere le attività di screening di I livello: la mammografia, il pap test e la ricerca del sangue occulto nelle feci, con recupero prioritario degli inviti sospesi nel periodo di emergenza, a condizione sempre che sia tutelata la salute di utenti ed operatori.

La ripresa sarà graduale e si dovrà tenere conto delle necessarie misure di sicurezza atte a limitare il contagio e garantire la protezione di utenti ed operatori stessi.

Lo screening, è un importante momento di attenzione per la nostra salute a lungo termine. La parola “prevenzione” non è solo una frase da ripetere senza poter questo avere un reale significato e inquadramento. Bisogna credere nella possibilità di salvaguardare la nostra salute a lungo termine, e magari ancor di più in quei particolari momenti  in cui pensavi fosse improbabile  bloccare un processo patologico, perché nessun processo patologico poteva nascere dentro di te. Purtroppo pensare: “a me non può capitare “, oggi, è  un nostro limite che può portare ad un conto alla rovescia con la vita di cui ci si potrebbe pentire con tanto di amarezza e sofferenza .

La pandemia del III° millennio, causata dal coronavirus, ci ha insegnato però  quanto sia importante questa vita, bella, da vivere tutta e viviamola allora, ma senza malattia, sofferenza e dolore. Gli screening oncologici sono livelli essenziali di assistenza: è importante partecipare, perché lo screening può salvare la vita.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *