Quella cavalcata gli ha portato sicuramente fortuna

|




Fred Eisenberger, il sindaco di Hamilton molto legato a Racalmuto, e alla Madonna del Monte, è stato rieletto. Al Consiglio comunale torna Sam Merulla, di origini racalmutesi, ed entra anche Joe Baiardo, molto vicino alla Comunità Italiana

Forse quella cavalcata lungo la scalinata della chiesa del Monte, durante la festa di due anni fa, un po’ di fortuna gliel’ha portata. Senz’altro quel gesto è rimasto nel cuore dei Racalmutesi di Hamilton, la città canadese che ha riconfermato sindaco Fred Eisenberger, appena rieletto dopo una campagna elettorale accesa contro il liberale Vito Sgro. Una campagna elettorale, scrive il The Hamilton spectator, quasi interamente dedicata al tema delle infrastrutture e alle grandi opere che cambieranno, nei prossimi anni, il volto della città baciata dal lago Ontario.

Un volto già cambiato, in realtà. Da anni, ormai – e grazie anche al contributo della Comunità dei Racalmutesi e degli italiani in generale – è in atto una vera riqualificazione di Hamilton che prevede importanti investimenti per la realizzazione di grandi opere, e tra queste la metropolitana. Una scommessa che piace, visto il risultato elettorale, alla maggior parte dei cittadini di Hamilton che hanno seguito con attenzione tutte le fasi della campagna elettorale.

Fred Eisenberger ringrazia i sostenitori

Tra gli eletti al Consiglio anche Sam Merulla, di origini racalmutesi, che torna a sedere tra i banchi dell’importante organo istituzionale della città. Merulla ha ottenuto un notevole risultato elettorale, così come Joe Baiardo, molto legato alle iniziative della comunità italiana.

Fred Eisenberger, 66 anni, politico di lungo corso, ha abbracciato – come raccontano i giornali canadesi – la moglie Diane e ringraziato tutti nel suo quartier generale, a James Street. Proprio lì, in quella strada larga e lunga, cuore antico della città, che arriva fino all’antica stazione ferroviaria oggi sede della Liuna Station.

Anche lui, olandese, arrivò qui con la sua famiglia quando era un ragazzino. In questa stessa piazza dove dall’anno scorso “passeggia” uno scrittore italiano poco conosciuto, ma molto amato dai suoi compaesani che lo hanno voluto lì. All’inaugurazione della statua di Leonardo Sciascia, Eisenberger ha ringraziato i Racalmutesi per questo dono alla cultura della città e per il valore dell’integrazione portato avanti negli anni. Ecco la scommessa del rieletto sindaco: guardare al futuro, senza perdere il legame con le radici.

Ed ecco perché Fred Eisenberger è molto legato alle varie comunità della città e con un particolare rapporto con gli italiani di Racalmuto. Come si è visto in diverse occasioni, in questi ultimi quattro anni, con il rinnovato gemellaggio – ricordato anche nel messaggio che il sindaco di Racalmuto Emilio Messana ha inviato al sindaco di Hamilton – tra le due città.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *