Amministrative Racalmuto: affluenza straordinaria

|




Alle 22,00 di ieri hanno votano in 5411 per il nuovo Sindaco. Cresce l’attesa per i risultati. Tutti i dirigenti hanno rassegnato nei giorni scorsi il mandato.

elezioni comunali

Il dato finale dell’affluenza al voto per le amministrative supera ogni previsione della vigilia. Più di 5.000 i racalmutesi che sono tornati ad esprimere le proprie preferenze per il prossimo sindaco dopo una quarantena durata ben 7 anni, data delle ultime amministrative. Se il dato ufficiale riporta una percentuale del 51,6% in realtà le cose stanno diversamente. Depurato infatti il numero degli elettori (più di 10.000) dai tanti racalmutesi aventi diritto al voto che vivono in tutto il mondo, la percentuale sale e di molto.

Prendendo come dato ben più concreto quello degli elettori delle politiche del 2013 (poco più di 6.500 per l’elezione della Camera dei deputati), costituito da racalmutesi effettivamente residenti, la percentuale sale sino a sfiorare il 90% dei votanti. Un intera comunità insomma, dopo un commissariamento durato ben tre anni, dall’estate del 2011 a seguito delle dimissioni dell’ex Sindaco, Salvatore Petrotto, è tornata a scegliere democraticamente i propri rappresentanti.

Intanto trapela dagli uffici comunali la notizia delle dimissioni presentate lo scorso 23 maggio alla Commissione straordinaria da parte di tutti i titolari di posizione organizzativa dell’apparato burocratico dell’ente: Salvatore Sardo Viscuglia, responsabile dei servizi finanziari, Vittorio Lauricella, settore tributi, Franco Puma, Lavori pubblici, Accursio Vinti, urbanistica, Renato Volpe, cultura e servizi sociali, Nicolò Sferrazza, polizia municipale.

Un gesto di correttezza, non scontato, nei confronti della nuova amministrazione che andrà ad insediarsi nei prossimi giorni.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *