Fondato a Racalmuto nel 1980

76° Mandorlo in Fiore, Premio “Ugo Re Capriata” all’Ucraina

Il premio sarà consegnato oggi pomeriggio durante la cerimonia di chiusura del Festival Internazionale del Folklore alla Valle dei Templi

Mandorlo in Fiore, quest’anno il premio “Ugo Re Capriata”, il più antico dopo il Tempio d’Oro, istituito a partire dal lontano 1968 dall’Associazione Siciliana della Stampa di Agrigento, è stato assegnato al gruppo dell’Ucraina.

“In un momento difficile per le tante guerre esplose in diverse parti del pianeta, alcune molto vicine a noi – dichiara la segreteria dell’Assostampa di Agrigento – vogliamo lanciare, da un luogo di pace e fratellanza come quello rappresentato dalla Valle dei Templi, un messaggio di speranza affinché si comprenda ancora di più quanto i conflitti arrechino sofferenza, morte e distruzione. Il premio al gruppo folclorico dell’Ucraina va a un popolo martoriato da due anni di guerra che mantiene però l’orgoglio e la speranza in un futuro senza bombe. Ma nonostante ciò le loro danze e i loro canti hanno colpito e affascinato non solo i giornalisti agrigentini ma tutti quanti hanno assistito agli spettacoli”.

Il premio, legato alla memoria del professore Ugo Re Capriata, fu assegnato per la prima volta alla Tunisia e consegnato nella terrazza del Ragno d’Oro, durante lo svolgimento della serata di gala in onore dei gruppi partecipanti al Festival internazionale del folklore. Il premio al gruppo dell’Ucraina, sarà consegnato oggi pomeriggio, domenica 17 marzo, durante la cerimonia di chiusura del Mandorlo in Fiore nella Valle dei Templi

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Conosce i segreti dei libri e degli scrittori di ogni tempo

Conversazione con Salvatore Ferlita, docente universitario, saggista e critico letterario. Il 17 aprile alla libreria Feltrinelli di Palermo la presentazione del suo nuovo libro Pirandello di sbieco, edito da Sellerio

“Tra Terra e Acqua: Antiquarium del Mare”

Agrigento, a Casa Sanfilippo la presentazione del volume in memoria di Daniele Valenti

“Cucina in giallo”

Al Museo "Pietro Griffo" di Agrigento Gaetano Savatteri presenta la nuova Antologia di Gialli edita da Sellerio

Gianfranco, l’eremita che amava costruire giocattoli

Una vita travagliata quella di Gianfranco Messana: l'abbandono della madre a Milano, l'infanzia difficile a Racalmuto e poi pellegrinaggi in Grecia e in Spagna. L'unica sua passione: costruire giocattoli. A Mori, vicino Rovereto, dove visse negli ultimi anni, il suo ricordo ancora vivo.