Castrofilippo. “Quando giocavamo con Paolo Borsellino”

da | 21 Mar 22

Il giudice nei ricordi di Antonia e Marianna Fabella, figlie del mezzadro che si occupava dei terreni della famiglia Borsellino

Sulle colline di Castrofilippo, di fronte alla Noce, c’era anche la casa in cui da bambino Paolo Borsellino trascorreva le vacanze estive insieme con i genitori e i fratelli.

Una scoperta recente che ha consentito a Salvatore Picone e Gioacchino Schicchi di intervistare per la “Strada degli Scrittori”, l’associazione fondata e diretta dal giornalista del Corriere della Sera Felice Cavallaro, le figlie del mezzadro che si occupava dei terreni in Contrada Grotticelli.

Oggi ottuagenarie, Antonia e Marianna Fabella nel video ricordano come vennero accolte con generosità in casa Borsellino, anche a Palermo.

Due preziose testimonianze proiettate a Castrofilippo nel luglio del 2019 in una delle tappe della Strada degli Scrittori la sera in cui fu organizzato un evento al quale partecipò anche  Don Ciotti davanti ad una platea emozionata.

Un video che Malgrado tutto ripropone, d’intesa con la “Strada”, nel giorno in cui si celebra la Giornata delle Vittime Innocenti di mafia

GUARDA IL VIDEO

 

1 commento

  1. Maria. Grazia

    Ciao zia Antonia sei stata grande e anche tu Marianna .

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook