Zambuto: “Il mio è un atto d’amore per la città”

|




Le dimissioni del sindaco di Agrigento in seguito alla condanna a due mesi di reclusione per abuso d’ufficio. Nell’intervista a Salvo Toscano l’ex primo cittadino dice: ” La città non può essere macchiata da alcuna ombra e dubbio. Dal Pd tanta solidarietà. Continuerò a far politica”.

Marco Zambuto

Marco Zambuto

“Penso che sia la scelta migliore. È un ulteriore atto d’amore per la mia città”. Marco Zambuto al telefono sembra sereno. Ha appena annunciato ai giornalisti la sua scelta di dimettersi da sindaco di Agrigento, dopo sette anni alla guida del Comune. Con i cronisti ha parlato della condanna (due mesi e 20 giorni per abuso d’ufficio) che lo ha spinto alla decisione, difendendosi e dicendosi sorpreso. A Livesicilia, invece Zambuto parla di come è maturata la sua scelta.

Perché ha deciso di dimettersi?

“Lo faccio per preservare la città che non può essere macchiata da alcuna ombra e dubbio. È una sentenza lieve, per un fatto allucinante. Vengo condannato perché sono stato contattato davanti al Comune da un agente pubblicitario, che mi parla di una pagina di pubblicità. E basta. Però è una sentenza della Repubblica italiana e va per questo rispettata”.

Per lei si chiude una storia lunga sette anni…

“Io ho fatto il sindaco in questa città con grande amore dedicando tutto me stesso, per sette anni. Questo è un ulteriore atto d’amore per la mia città. Ritengo che nell’esercizio della funzione pubblica non ci debba essere alcuna ombra, come per la moglie di Cesare. Questo per rispetto delle istituzioni”.

Ci ha pensato molto su?

“E’ stata una decisione immediata. Sono rimasto molto sorpreso dalla condanna”.

Dal partito le erano arrivati segnali nel senso dell’opportunità delle dimissioni?

“No, assolutamente, nessuna pressione. Davide Faraone mi ha chiamato ora… Ieri ho sentito il segretario Raciti. Tutti mi hanno rappresentato la loro solidarietà umana. Ho fatto questa scelta solamente con me stesso. Non volevo creare problemi”.

E adesso che farà Marco Zambuto?

“Io penso che si possa sempre continuare a fare politica a prescindere dal ruolo, non c’è bisogno di un incarico”.

Fonte Live Sicilia.it

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *