Sciacca, il Piano Regolatore al vaglio del Consiglio

|




Il sindaco ha già trasmesso alla presidenza del Consiglio comunale il voluminoso incartamento.

altIl sindaco Fabrizio Di Paola ha trasmesso alla Presidenza del Consiglio comunale tutto il voluminoso incartamento relativo al Prg, il Piano Regolatore della città. La lettera di trasmissione della proposta di delibera da inserire all’ordine del giorno del prossimo Consiglio risale a ieri, venerdì 11 luglio 2014. Riporta il seguente oggetto: “Adozione del Piano Regolatore generale comunale e delle norme tecniche di attuazione ad esso connesse, del Regolamento edilizio comunale, ai sensi dell’articolo 2 della Legge Regionale 27 dicembre 1978 n. 71 e successive modifiche e integrazioni. Presa d’atto della Valutazione sul Rapporto Ambientale e sugli esiti della consultazione relativa alla procedura V.A.S. con annessa V.INC.A. ai sensi dell’articolo 14 e seguenti del Decreto Legislativo del 3 aprile 2006, n. 152 e successive modifiche e integrazioni e dell’articolo 5 del D.P.R. 357/97 e D.A. del 30 marzo 2007” .

Al Consiglio comunale sono stati trasmessi nella tarda mattinata di ieri: le tavole del Prg, le norme di attuazione, il Regolamento Edilizio, la documentazione ambientale ai fini della VAS (Valutazione Ambientale Strategica) e della VIA (Valutazione dell’Incidenza Ambientale). Alla proposta di deliberazione, è stato allegato anche il parere favorevole del Collegio dei Revisori. La proposta di delibera è stata istruita dal dirigente del 5° Settore Urbanistica del Comune Giuseppe Bivona.

Fabrizio Di Paola“La parola – dichiarano il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore all’Urbanistica Ignazio Bivona – passa adesso al Consiglio comunale, per l’esame, la valutazione e l’approvazione. L’Amministrazione comunale ha concluso ogni adempimento di sua competenza. La conclusione dell’iter amministrativo rappresenta una tappa storica nel lungo cammino del Prg, fondamentale strumento di pianificazione che fissa regole certe per uno sviluppo più organico dell’intero territorio comunale. Si ricorda che sono trascorsi venti anni dalla deliberazione del 19 aprile 1994, quando il Consiglio Comunale approvò le direttive per la redazione del Piano Regolatore Generale. Ringraziamo quanti hanno lavorato in questi anni per raggiungere questo primo traguardo, gli Uffici e il dirigente del Settore Urbanistica, l’architetto Giuseppe Bivona”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *