Intimidazioni al sindaco di Palma: la solidarietà di parlamentari e colleghi

|




Moscatt: “Atto di sfida alle Istituzioni”. Fontana: “Amato deve continuare la sua azione di sviluppo e legalità”. Cartabellotta e Platamone: “Condanniamo episodi a carico di persone quotidianamente al servizio della collettività”. Di Paola: “Fatti gravissimi e inaccettabili”.

Il sindaco di Palma Pasquale Amato

Il sindaco di Palma Pasquale Amato

Continuano le manifestazioni di solidarietà verso il sindaco di Palma, Pasquale Amato, e il comandante della locale Stazione dei Carabinieri, Luigi Marletta, vittime negli ultimi giorni di atti intimidatori.

“Sono fatti gravissimi e inaccettabili-afferma il sindaco di Sciacca, Fabrizio Di Paola, quelli denunciati dal sindaco Pasquale Amato. Lo Stato, tutte le istituzioni, siano al fianco dei sindaci in trincea, dei sindaci coraggiosi che oltre a amministrare in una fase storica complicata debbono pure fare i conti contro la prepotenza della criminalità organizzata che vuole alzare la testa e tenta sempre di allungare i propri nefasti tentacoli. Solidarietà al sindaco Pasquale Amato e al comandante della locale stazione dei Carabinieri, colpevoli solo di rispettare e far rispettare la legge e le istituzioni, baluardo contro la tracotanza mafiosa”.

Il Commissario Straordinario, Dario Cartabellotta, e il Presidente del Consiglio comunale di Licata, Saverio Platamone, “si associano al coro unanime della società civile tutta e di quanti, con sdegno e fermezza hanno condannato i vili atti intimidatori a carico del sindaco di Palma di Montechiaro, Pasquale Amato, e del maresciallo dei Carabinieri, Luigi Marletta, pubblicamente denunciato, nel corso di una conferenza stampa, dal primo cittadino della Città del Gattopardo.

A titolo personale e a nome di tutto quanto il Consiglio comunale e della cittadinanza licatese,  – sono le testuali parole del Commissario e del Presidente del civico consesso –   nell’esprimere piena solidarietà, la nostra vicinanza lo sdegno per quanto accaduto  al Sindaco della vicina Palma di Montechiaro, ing. Pasquale Amato, con il quale spesso siamo a contatto diretto per la soluzione di talune problematiche  comune, al Maresciallo Luigi Marletta e a tutta l’Arma dei Carabinieri, condanniamo i gravi episodi registrati a carico di persone che quotidianamente sono impegnati in prima linea al servizio della collettività. Ci associamo a quanti hanno già espresso il loro invito a continuare nella gestione della cosa pubblica e nell’onere di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica e di ogni singolo cittadino, a non fermarsi e a portare avanti il loro impegno con la certezza che in questo loro difficile compito non sono soli ma circondati da istituzioni, enti e da tutta quanta la società civile palmese”.

“Esprimo totale vicinanza al Sindaco di Palma di Montechiaro Pasquale Amato-dichiara il parlamentare regionale Vincenzo Fontana– per i vili e meschini tentativi di fermare la sua limpida azione politico-amministrativa all’insegna di progetti di sviluppo e legalità.

In un anno con l’esperimento fin qui riuscito di larghe intese, l’Ncd è in giunta con il Vicesindaco Balistreri, sono stati segnati punti importanti in materia di progettualità locale, si è creato un clima fattivo e convergente con la maggioranza e l’opposizione.

Se una minoranza di malavitosi vuole riportare Palma di Montechiaro agli anni bui, si mettano in pace che sono fuori dal tempo e che le Istituzioni e la politica saranno ancora più vicini al Sindaco, il processo di legalità va avanti senza infingimenti di sorta.

Invito pertanto l’amico Pasquale Amato a continuare ancora con più forza questa azione di rinnovamento che è condivisa dalla stragrande parte della popolazione perbene di Palma e che questi vili siano subito individuati e isolati.

Palma deve continuare ad essere un modello di sviluppo per altre zone di frontiera e in questo processo la risposta della politica e del Ncd è unidirezionale: legalità, trasparenza e senso delle Isitutizioni e del bene comune.”

“Quella di oggi é la quarta minaccia scritta di morte  al sindaco di Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, Pasquale Amato. Questo ennesimo atto di sfida non è rivolto solo alla persona ma  anche alle istituzioni e noi non faremo passi indietro sulla lotta alla criminalità organizzata. A parlare é il deputato nazionale del Pd e componente della commissione Difesa Antonino Moscatt: “oltre alla mia più sincera vicinanza all’amico e sindaco Pasquale Amato, lancio fin da  subito un’interrogazione ed una richiesta d’intervento urgente al Ministero degli Interni, che farò sottoscrivere da più parlamentari possibile ed a prescindere dai colori politici e dalla provenienza geografica. Queste ‘battaglie’ vanno condotte con maggiore determinazione e serve il coinvolgimento e l’impegno di tutti”.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *