Fondato a Racalmuto nel 1980

“Paesaggi aperti per riabitare Favara”

Al Castello Chiaramontano la presentazione degli esiti del workshop realizzato da IN/Arch Sicilia, con la partecipazione dell’Associazione Italiana Architettura e Critica e di Farm Cultural Park

“Paesaggi aperti per riabitare Favara”

Paesaggi Aperti, il progetto promosso da IN/Arch che mira a recuperare e valorizzare in Sicilia spazi comuni degradati fa tappa a Favara.

Il 21 giugno, a partire dalle 16, al Castello Chiaramontano, in occasione della Festa di Compleanno di Farm Cultural Park, saranno presentati gli esiti del workshop “Paesaggi aperti per riabitare Favara” – realizzato da IN/Arch Sicilia con la partecipazione dell’Associazione Italiana Architettura e Critica e di Farm Cultural Park nell’ambito della mostra “Nuove normalità” curata da Luigi Prestinenza Puglisi, presidente AIAC.

“Il workshop – spiegano i promotori – ha coinvolto i progettisti nell’elaborazione di una proposta di rigenerazione del sistema urbano di Favara che si snoda lungo Via Reale: questo importante asse del centro storico che oggi risulta degradato e inaccessibile a causa dell’abbandono e dei crolli determinati dall’incuria potrà essere riattivato promuovendo una strategia insediativa ecologica basata su visioni urbane inclusive e innovativi”.

Dopo i saluti della presidente di IN/Arch Sicilia Mariagrazia Leonardi, seguiranno gli interventi di Lucia PierroLillo Giglia e Giovanni Fiamingo. Il meeting si concluderà con la relazione del fondatore di Farm Cultural Park Andrea Bartoli e di Luigi Prestinenza Puglisi

.
  

 

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Con il passare degli anni stavo perdendo la memoria dei miei posti”

Così Milena Palminteri spiega come è nato il suo Come l’arancio amaro, il libro, edito da Bompiani, ambientato a Sciacca

L’Estate nella Valle dei Templi

Varato dal Parco Archeologico il programma delle iniziative

“Pirandello di sbieco”. A Le Fabbriche la presentazione del saggio di Salvatore Ferlita

Agrigento, la presentazione è in programma nell'ambito dell'iniziativa "le Fabbriche Fest"

L’Inferno di Dante alle Gole dell’Alcantara

Al via la nuova edizione del lavoro teatrale più visto in Sicilia negli ultimi anni.