Fondato a Racalmuto nel 1980

Grotte, la Pasqua disegnata dai ragazzi

I vincitori del concorso promosso dalla Consulta Giovanile in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Angelo Roncalli”

Sono tre le opere finaliste della mostra di disegno “La Pasqua di Grotte” organizzata dalla Consulta Giovanile di Grotte in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Angelo Roncalli”. Per l’allestimento della mostra, aperta al pubblico dal 10 al 14 aprile  all’Auditorium “San Nicola – Stella Castiglione”, sono stati presentati sessanta disegni prodotti dagli studenti delle classi seconde della scuola media, coordinati nelle attività di produzione dalla professoressa Ina Capraro, docente d’Arte. Tra le opere presentate, una giuria tecnica ha selezionato dieci disegni da sottoporre al giudizio di una giuria popolare composta da tutti i fruitori della mostra che hanno potuto e voluto esprimere il loro gradimento per uno dei dieci disegni.

Nell’atrio del Plesso “Orlando” dove si è tenuta la cerimonia di premiazione, tre i finalisti ad aggiudicarsi il podio: al terzo posto si è classificato l’elaborato grafico di Giorgia Calcara, al secondo posto il disegno di Alessia Infantino,  il primo posto è andato a Giada Costanza.

“Innanzitutto – dice Giorgia Calì, presidente della consulta giovanile di Grotte- volevo ringraziare per la partecipazione tutti gli studenti del Roncalli. Devo dire che sono stati tutti bravissimi. Se avessi dovuto scegliere io, probabilmente, avrei avuto qualche difficoltà perché si sono impegnati tantissimo, dando prova di creatività e fantasia. L’idea di allestire una mostra di disegni sulla Pasqua a Grotte nasce dall’amore che proviamo tutti per la Pasqua e poggia le sue basi sulla voglia di collaborare con i giovani. La Consulta Giovanile, da me rappresentata, attraverso il proprio contributo, si propone la rinascita del nostro paese, partendo proprio dai giovani. Desidero fortemente che questa esperienza serva da collante tra i giovani e i componenti della consulta, affinché possano realizzarsi tutte le idee che i giovani proporranno. Il nostro desiderio è che tutti i giovani possano rimanere in questo paese, avere opportunità di gioco, di crescita, di formazione in questo paese”.

Un ruolo importante quello della Consulta giovanile che fa da collante tra i giovani e l’Amministrazione Comunale.

Anche quest’anno- sottolinea Alessandra Marsala, Assessore alla Cultura- la Consulta supporta la nostra Amministrazione. Spesso si vede l’Amministrazione come un organo lontano, invece grazie alla Consulta i giovani hanno la possibilità di parlare, di avere un contatto diretto con l’Amministrazione. Magari qualcuno vuole organizzare una partita o un torneo, una manifestazione, un’iniziativa personale, ecco grazie alla Consulta la possibilità di organizzare eventi, di vedere realizzati i desideri diventa reale. Siamo molto contenti che la scuola abbia deciso di aderire a questa iniziativa, che ci permette di far conoscere i ragazzi che operano nella Consulta, che ci piacerebbe diventassero punto di riferimento per tutti i giovani del nostro territorio.”

La mostra di disegni “La Pasqua di Grotte” cementa la collaborazione tra l’Istituzione scolastica e gli Enti presenti sul territorio, creando nodi tangibili di una rete importantissima per la formazione degli studenti quali futuri cittadini.

“Complimenti ai nostri ragazzisottolinea Antonina Ausilia Uttilla, dirigente scolastico del Roncalli – che hanno accolto con entusiasmo il concorso di disegno proposto alla Consulta giovanile di Grotte, finalizzato a sensibilizzare i giovani sul tema delle tradizioni della solennità Pasquale. Circa 60 elaborati, realizzati con diverse tecniche, sono stati infatti consegnati alla dottoressa Giorgia Calì, presidente della Consulta, che ha allestito una vera e propria galleria d’arte nei locali all’auditorium San Nicola – Stella Castiglione. Gli studenti sono stati seguiti con la consueta passione e con grande impegno dalla professoressa di Arte Alfonsina Capraro. Il riscontro è stato molto positivo”.

A fine premiazione tra gli interventi, anche quello del Comandante della Stazione dei Carabinieri Alfonso Contrafatto. “Voglio fare i complimenti – dice il Comandante – a tutti gli studenti per i disegni che hanno realizzato. Mi fa piacere che sentano forte questa tradizione, la Pasqua di Grotte, che io non conoscevo, ma che ho avuto modo di appurare si tratti di una bellissima tradizione. Quello che chiedo ai giovani è di portarla avanti, di amarla, di custodirla nel tempo”.

Un ringraziamento va a tutti i componenti della giuria tecnica composta dall’Assessore  Alessandra Marsala, Luisa Liotta, docente di Arte, Domenico Vizzini, Alessandro Sanilippo e Don Rosario Bellavia per il loro contributo.

Nella foto un momemto della premiazione

 

 

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Conosce i segreti dei libri e degli scrittori di ogni tempo

Conversazione con Salvatore Ferlita, docente universitario, saggista e critico letterario. Il 17 aprile alla libreria Feltrinelli di Palermo la presentazione del suo nuovo libro Pirandello di sbieco, edito da Sellerio

“Tra Terra e Acqua: Antiquarium del Mare”

Agrigento, a Casa Sanfilippo la presentazione del volume in memoria di Daniele Valenti

“Cucina in giallo”

Al Museo "Pietro Griffo" di Agrigento Gaetano Savatteri presenta la nuova Antologia di Gialli edita da Sellerio

Gianfranco, l’eremita che amava costruire giocattoli

Una vita travagliata quella di Gianfranco Messana: l'abbandono della madre a Milano, l'infanzia difficile a Racalmuto e poi pellegrinaggi in Grecia e in Spagna. L'unica sua passione: costruire giocattoli. A Mori, vicino Rovereto, dove visse negli ultimi anni, il suo ricordo ancora vivo.