Fondato a Racalmuto nel 1980

“La voglia e il desiderio di sognare”

Concorso Letterario Nazionale “Raccontami, o musa”. “Fabbricanti di sogni” il tema dell’ottava edizione. Il Bando

L’Associazione Culturale Musamusìa di Licata (Ag), in collaborazione con la testata giornalistica “Malgradotuttoweb”, ha bandito l’ottava edizione del Concorso Letterario Nazionale “Raccontami, o Musa…”.

“Fabbricanti di sogni” il tema di questa edizione. “Chi è capace di sognare – spiega il presidente del Premio Raimondo Moncada – vive due volte, vive due vite. Ma abbiamo ancora la capacità, la voglia e il desiderio di sognare? Si dice: sognare un mondo migliore, sognare un amore, sognare una fortuna, sognare un miracolo, sognare di farcela, sognare di sopravvivere a una disgrazia, sognare di ritornare a sorridere. Sognare è andare oltre la realtà, è la capacità tutta umana di volare senza ali, è ritrovarsi in un mondo diverso dall’attuale, fatato, ricco di magia, di bellezza, di cose mai viste, di cose mai avute. Il sogno è una nuova possibilità, una via d’uscita e, per nostra fortuna, i fabbricanti di sogni esistono”.

Raimondo Moncada, Presidente del Premio

Il Concorso prevede due sezioni: Sezione A Racconto breve, Sezione B Poesia in lingua italiana.

Il Regolamento 

art. 1 – Si può partecipare a una o a entrambe le sezioni con un solo racconto o una sola poesia, o con un racconto e una poesia, in lingua italiana.  La lunghezza del racconto non dovrà superare le 10.000 battute (spazi inclusi). La lunghezza della poesia non dovrà superare i 36 versi.  I racconti dovranno essere tassativamente inediti (fino al giorno della cerimonia di consegna dei premi). Per testi inediti si fa esplicitamente riferimento a componimenti letterari che non abbiano ricevuto regolare pubblicazione editoriale.

art. 2 – Gli autori possono partecipare ad entrambe le sezioni. Per la sezione A è possibile presentare racconti di qualsiasi genere: noir, umoristico, fantastico, realistico, ecc. Per entrambe le sezioni occorre attenersi al tema del concorso: “Fabbricanti di sogni”.

art. 3 – L’opera (racconto e/o poesia) dovrà essere spedito/a tramite e-mail al seguente indirizzo: musamusia@gmail.com

La mail dovrà contenere:

  • 1 copia del racconto e/o della poesia senza firma dell’autore. La segreteria provvederà a consegnare il racconto ai giurati in forma del tutto anonima;
  • scheda di partecipazione (allegata al presente bando) debitamente compilata in ogni sua parte e firmata;
  • copia del bonifico.

art. 4 – È previsto un contributo di partecipazione di euro 15,00 (per ciascuna sezione), a titolo di parziale copertura delle spese di organizzazione. La somma va fatta pervenire tramite bonifico usando il seguente codice IBAN: IT05Y0306982970100000000476 alla Associazione culturale Musamusìa.  Causale: Partecipazione VIII Edizione Concorso letterario.

art. 5 – Il termine per le iscrizioni è fissato al 19 ottobre 2024.

art. 6 – La proclamazione dei vincitori avverrà presumibilmente nel mese di febbraio 2025 a Licata (Ag). Sarà data comunicazione sul sito dell’Associazione (www.musamusia.it) e sulle pagine Facebook www.facebook.com/AssociazioneMusamusia,  nonché sulla pagina Instagram

https://instagram.com/associazione_musamusia?igshid=ZDdkNTZiNTM= sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/profile.php?id=61560782473060 e sul sito del quotidiano online  www.malgradotuttoweb.it   I vincitori saranno avvisati telefonicamente o tramite mail.

art. 7 – La partecipazione al Premio implica la piena ed incondizionata accettazione di questo regolamento e la divulgazione del proprio nome, cognome e premio vinto sul sito dell’Associazione, sul sito del giornale Malgradotuttoweb, nelle pagine social, nei comunicati stampa e in tutta l’attività di promozione del concorso.

Per l’iscrizione non si accettano pseudonimi, nomi di fantasia o diversi dalla reale identità dell’autore, previa invalidazione dell’iscrizione senza restituzione dei lavori inviati e della quota versata.

art. 8 – I vincitori dovranno ritirare il premio personalmente o mediante delega scritta.  È a carico dei partecipanti l’onere di informarsi circa tutti gli aggiornamenti e/o eventuali variazioni concernenti il Premio, attraverso la periodica consultazione del sito www.musamusia.it  oppure contattando direttamente la Segreteria del Premio al numero 3341408939 o all’indirizzo e-mail musamusia@gmail.com.

L’organizzazione non potrà dirsi in alcun caso responsabile di una mancata comunicazione.

art. 9 – L’ammissibilità delle opere al Concorso sarà sottoposta a giudizio insindacabile di una Giuria tecnica che valuterà tutte le opere pervenute. La Giuria, presieduta dallo scrittore Raimondo Moncada, sarà composta da qualificati esperti, i cui nomi saranno resi noti durante la serata dedicata alle premiazioni.

Angela Mancuso, direttrice artistica del Premio

art. 10 – Premi

Sezione A

Al primo classificato: Euro 150,00/Targa/Pubblicazione dell’opera sul sito internet dell’Associazione e sul sito del giornale Malgradotuttoweb;

Secondo classificato: Targa/Pubblicazione dell’opera sul sito internet dell’Associazione e sul sito del giornale Malgradotuttoweb;

Terzo classificato: Targa/Pubblicazione dell’opera sul sito internet dell’Associazione e sul sito del giornale Malgradotuttoweb;

Altri racconti giudicati meritevoli saranno pubblicati sul sito internet dell’Associazione e sul sito del giornale Malgradotuttoweb.

Sezione B

 Al primo classificato: Euro 150,00/Targa/Pubblicazione dell’opera sul sito internet dell’Associazione e sul sito del giornale Malgradotuttoweb.

Al secondo classificato: Targa/Pubblicazione dell’opera sul sito internet dell’Associazione e sul sito del giornale Malgradotuttoweb;

Al terzo classificato: Targa/Pubblicazione dell’opera sul sito internet dell’Associazione e sul sito del giornale Malgradotuttoweb.

Art. 11 – La partecipazione al concorso implica l’accettazione di tutte le norme del bando.

Per ulteriori informazioni, telefonare al n. 3341408939, oppure inviare una email a: musamusia@gmail.com

Licata,  17 Giugno 2024

Il Presidente dell’Associazione 

Lorenzo Alario

La Direttrice artistica dell’Associazione                                                                          

Angela Mancuso    

 

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Con il passare degli anni stavo perdendo la memoria dei miei posti”

Così Milena Palminteri spiega come è nato il suo Come l’arancio amaro, il libro, edito da Bompiani, ambientato a Sciacca

L’Estate nella Valle dei Templi

Varato dal Parco Archeologico il programma delle iniziative

“Pirandello di sbieco”. A Le Fabbriche la presentazione del saggio di Salvatore Ferlita

Agrigento, la presentazione è in programma nell'ambito dell'iniziativa "le Fabbriche Fest"

L’Inferno di Dante alle Gole dell’Alcantara

Al via la nuova edizione del lavoro teatrale più visto in Sicilia negli ultimi anni.