Fondato a Racalmuto nel 1980

Dedicato a chi ama i gatti

Il gatto, forse è quello che noi saremmo voluti essere e non siamo mai divenuti. Guarda foto gallery

Angelo Pitrone

Amo i gatti. Negli ultimi trent’anni ne abbiamo sempre avuto qualcuno per casa. Ma amo pure i cani, i cavalli, gli uccelli, e in generale tutta la natura.

Il gatto, forse è quello che noi saremmo voluti essere e non siamo mai divenuti. Spiriti liberi, curiosi, affettuosi, indipendenti ma riconoscenti con le persone care.

E poi sono nato sotto il segno del leone… chissà?

Una volta tutte le città erano piene di gatti, liberi di salire e scendere dai tetti, di dormire nell’ombra dei cortili, pronti alla rissa coi cani del quartiere. Oggi sono rimasti i topi, loro eterni antagonisti, liberi di crescere e svilupparsi nelle piccole città di provincia o nelle metropoli super tecnologiche.

Questi gatti che oggi vi presento sono quelli che ho incontrato nei miei viaggi, o quelli a cui ho dato una manciata di croccantini nel parcheggio di casa mia. E poi ci sono quelli che sono cresciuti con noi, a casa: Juli, Manolo, Chicca e Minù. Ma ci sono pure Romeo e Tiky, a Milano.

Guarda le foto di Angelo Pitrone

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Storie che provengono dal Mediterraneo

La Giornata Mondiale del Rifugiato a Palma di Montechiaro

“La Sicilia di Rosa”

Il 23 giugno il Centro Studi di Cultura Siciliana e del Mediterraneo inaugura a Licata una mostra di dipinti dedicata a Rosa Balistreri

Quando agli Esami di Stato arrivava l’ora X

Rinunciavi magari a svuotare la vescica per dare più tempo a pescare senza occhi vigilanti i temi che pensavi potessero servire. Ed in quel momento la magia si faceva concretezza

“La voglia e il desiderio di sognare”

Concorso Letterario Nazionale "Raccontami, o musa". “Fabbricanti di sogni" il tema dell'ottava edizione. Il Bando