Fondato a Racalmuto nel 1980

Un esempio di tenacia, ma soprattutto di tanto, tanto coraggio

Auguri Dott. Raimondo Moncada. Laurea in Scienza della Comunicazione

La corona è stata regalata a Raimondo dalla figlia Luna

Pochi giorni fa Raimondo Moncada, scrittore, giornalista, attore, regista teatrale e tanto, tanto altro ancora, ha sorpreso tutti, anche gli amici più intimi, pubblicando una foto in cui, tutto impettito e tisu tisu, indossa una corona d’alloro e regge in mano una tesi di laurea. “Sarà il solito babbìo”, abbiamo subito detto in coro tutti, anche gli amici più intimi. Perché Raimondo Moncada ci ha abituati a foto in cui ritira il Premio Nobel, riceve l’Oscar alla carriera e sfoggia il fisico di Roberto Bolle.

E invece era tutto vero. Raimondo Moncada ha annunciato Urbi et Orbi su Facebook, su Instagram, al TG1 e con volantini lanciati dall’aeroplano, di aver concluso il suo percorso universitario in Scienze della Comunicazione con una tesi sul regista genovese Pietro Germi. La cosa straordinaria è che questo percorso di studio e di ricerca è stato contemporaneamente affiancato da un percorso molto più difficile e doloroso, fatto di terapie, ricoveri, interventi chirurgici, chemio, analisi, attese, speranze, illusioni e disperazioni. Un percorso, quest’ultimo, che non si è ancora concluso. Per questo motivo, per tutti noi, Raimondo Moncada è diventato un esempio di tenacia, di forza, di determinazione, ma soprattutto di tanto, tanto coraggio.

“Il coraggio è solo un accumulo di piccoli passi”, ha scritto George Konrad. E lui, Raimondo, un passo alla volta ha realizzato il sogno di un ragazzino che aveva abbandonato gli studi troppo presto, e lo ha fatto dovendo contemporaneamente lottare contro un mostro brutto, insolente e cattivo. Lo ha fatto dicendo a quel mostro di mettersi da parte, di non disturbarlo troppo, di non rompere troppo le scatole, perché lo studio è una cosa importante. Ci vuole concentrazione, passione, amore, impegno, desiderio, positività.

Raimondo Moncada si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi su Pietro Germi

“Non mi faccio mancare niente ultimamente. Anche percorsi benefici di studio e di ricerca per distrarmi da un altro percorso ancora non concluso, ancora più impegnativo e indefinito”, commenta Raimondo.

Ci vuole slancio vitale, spirito di infinito, sete di vittoria. Perché non c’è limite, non c’è negazione, non c’è tempo per fermarsi.

Accanto a questo meraviglioso traguardo di Raimondo ci sono due donne straordinarie: la moglie Lucia e la figlia Luna. “Non fa niente – scrive Lucia – se a fare da sfondo a questa giornata speciale c’è stato l’ospedale Maggiore di Bologna e abbiamo brindato con l’enterogermina, l’importante è il risultato”.

Piena di orgoglio, tutta la Redazione di Malgradotuttoweb si congratula vivamente con il neo dottore Raimondo Moncada ed esprime il più affettuoso augurio che tutti i percorsi ancora non conclusi possano avere esito felice. Ad maiora semper!

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Comprendere e Affrontare la Migrazione in Sicilia”

E' il tema del Work shop in programma a Sciacca il 24 e 25 giugno

“Tararà”, adattamento teatrale in lingua siciliana di alcune novelle pirandelliane

Lo spettacolo è in programma Il 28 giugno, alle 18, al Circolo Empedocleo

Racalmuto festeggia San Calogero

Oggi un'intera giornata sarà dedicata al "Santo nero" molto amato in tanti centri dell'agrigentino. La statua di San Calogero si venera da secoli nella chiesa di San Francesco

“La Sicilia di Rosa”

Oggi, 23 giugno, il Centro Studi di Cultura Siciliana e del Mediterraneo inaugura a Licata una mostra di dipinti dedicata a Rosa Balistreri