Fondato a Racalmuto nel 1980

Lamanna a Gibellina. Il nuovo episodio di Màkari

Nell’episodio in onda domenica 25 febbraio alle 21.25 su RaiUno, Saverio Lamanna, Peppe Piccionello e Suleima vanno a Gibellina. E devono indagare su un caso tra passato e presente

Claudio Gioè e Ester Pantano

Secondo episodio: “La città perfetta”, tratto da un racconto di Gaetano Savatteri pubblicato da Sellerio. Prodotta da Palomar, diretta da Monica Vullo e Riccardo Mosca, la serie questa volta sposta i personaggi in un paese emblematico della provincia di Trapani.

Saverio viene chiamato a fare da moderatore a una importante conferenza a Gibellina, località che fu tragicamente distrutta nel 1968 da un terremoto e la cui ricostruzione fu concepita come un grande sogno di rinascita. Per questo evento  vengono ospitati quattro gibellinesi che all’epoca erano bambini e che a causa del terremoto furono costretti a emigrare all’estero. Un modo per provare a ricostruire quei legami che furono drammaticamente strappati dal sisma.

Nel Cretto di Burri, una scena di “Màkari 3”

Ma qualcosa va subito storto: la conferenza viene bruscamente interrotta da un inatteso alterco e di seguito viene ucciso Leone, il principale organizzatore dell’evento. Saverio e Piccionello si ritrovano ad affrontare un mistero che affonda le sue radici nella lontana tragedia del terremoto, un intrigo fatto di vite spezzate e lontani rancori e che sembra avere al centro quei quattro figli di Gibellina tornati nel paese natìo dopo tanti anni.
Nel frattempo, Michela e Giulio continuano a introdursi nelle vite dei nostri
beniamini.

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“L’ acqua è vita, è un diritto riceverla”

Crisi idrica. Assemblea popolare a Favara in Piazza Cavour. Ma la risposta della popolazione è stata deludente. I promotori dell'iniziativa: "Anche se in 200 questa prima azione era importante.."

“Per Voce Sola”

Agrigento al Teatranimahub terzo appuntamento con la II rassegna teatrale in ricordo di Mariuccia Linder

ASP Agrigento, stabilizzati settantaquattro operatori socio sanitari

La prossima settimana la sottoscrizione del contratto a tempo indeterminato che prevede il passaggio da 18 a 36 ore settimanali.

“Un’occasione unica per immergersi nella storia e nell’arte attraverso gli occhi dei fotografi”

Agrigento, nella Sala Zeus del Palacongressi la presentazione del volume dedicato al Fondo Fotografico Eredi Stefano Pirandello.