Fondato a Racalmuto nel 1980

Oggi il “Giovaninfesta” a Lucca Sicula, Villafranca e Burgio

“Ti ci devo portare. Il mio posto in questa storia”, il tema dell’edizione 2024

A Lucca Sicula, Burgio e Villafranca il 1° maggio 2024 è Giovaninfesta (GIF)! Le comunità ecclesiali e civili dei tre comuni sono pronte ad accogliere i giovani agrigentini provenienti dalle parrocchie dei 43 comuni della Provincia e Arcidiocesi di Agrigento per l’edizione 2024 che quest’anno si terrà in una forma itinerante sul tema “Ti ci devo portare. Il mio posto in questa storia”.

Si inizia, alle 9;30 con l’accoglienza e la preghiera in piazza Vittorio Emanuele a Lucca Sicula; a seguire il cammino, poco meno di 2 km, verso Villafranca Sicula, dove alle 12;00 in piazza Giovanni Paolo II si terrà la Celebrazione Eucaristica; a seguire il pranzo e l’animazione pomeridiana, per poi ripartire verso la vicina Burgio, dove fino alle 18;00, i giovani saranno impegnati nei laboratori al termine dei quali, in piazza Umberto I, si terrà lo spettacolo musicale del cantante di Amici Cricca e il momento conclusivo con la tradizionale consegna della “Croce dei giovani”, al comune che nel 2025 ospiterà il Giovaninfesta. È la stessa che da 31 anni, passa da una comunità all’altra da quando, il 9 maggio 1993, venne consegnata da San Giovanni Paolo II agli oltre 18 mila giovani agrigentini e siciliani durante l’incontro allo stadio “Esseneto”.

“Il tema scelto per questo Giovaninfesta – dice don Gaspare Sutera, parroco di Lucca Sicula – per noi è stata la marcia di un cammino “itinerante” in cui abbiamo avanzato in questi mesi di preparazione che si completerà il primo maggio per lasciare il segno indelebile della gioia. Nella nostra comunità Lucchese il grande impatto che darà questo grande giorno di festa sarà la grande comunione e collaborazione tra i giovani e la comunità Ecclesiale. Con amore, impegno e coraggio ciascuno di noi sta dando il meglio di se. Questo grande evento sarà un’esplosione di emozioni con un “contorno” di amici, sorrisi e servizio. Una grande festa in un piccolo paese: solo allegria e in futuro tanti ricordi di un passato da rivisitare”.

Da L’Amico del Popolo

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Comprendere e Affrontare la Migrazione in Sicilia”

E' il tema del Work shop in programma a Sciacca il 24 e 25 giugno

“Tararà”, adattamento teatrale in lingua siciliana di alcune novelle pirandelliane

Lo spettacolo è in programma Il 28 giugno, alle 18, al Circolo Empedocleo

Racalmuto festeggia San Calogero

Oggi un'intera giornata sarà dedicata al "Santo nero" molto amato in tanti centri dell'agrigentino. La statua di San Calogero si venera da secoli nella chiesa di San Francesco

“La Sicilia di Rosa”

Oggi, 23 giugno, il Centro Studi di Cultura Siciliana e del Mediterraneo inaugura a Licata una mostra di dipinti dedicata a Rosa Balistreri