Fondato a Racalmuto nel 1980

Viola Bartoli nuova direttrice della Scuola di Architettura per Bambini di Favara

Dedicato alla “Cultura della Pace” il programma del prossimo anno. Andrea Bartoli, fondatore di Farm Cultural Park insieme alla moglie Florinda Saieva: “Qualunque persona avesse piacere di partecipare a questo bellissimo progetto educativo è super benvenuta”

Andrea e Viola Bartoli

“Per il 2024-25 sarà Viola Bartoli la nuova direttrice di SOU la Scuola di Architettura per Bambini di Favara e io avrò l’onore di fare il suo assistente”.

A darne graziosamente notizia è il notaio Andrea Bartoli, fondatore, insieme alla moglie Florinda Saieva, di quella splendida realtà che è Farm Cultural Park, all’interno della quale opera la scuola di Architettura che sarà appunto guidata dalla figlia Viola.

“In occasione della formazione per i nuovi direttori delle nuove Scuole che apriranno ad Ancona, Como, Atina e Catania – spiega Andrea Bartoli – Viola ha presentato il tema e il programma di Favara del prossimo anno che sarà dedicato alla “Cultura della Pace”. Il programma sarà articolato in 4 sezioni educative principali: educazione alla pace; educazione alle diverse culture e religioni del mondo; educazione all’ecologia e alla natura; educazione all’attivismo per diventare peacebuilder”.

“Nutrire la Pace – aggiunge Bartoli – sarà il primo modulo con cena di comunità Ucraino-Russa. Prendendo ispirazione dall’esperienza di Conflict Kitchen, Viola ha deciso di invitare Mylana e Anastasia, due sue compagne di scuola, migliori amiche, una ucraina e l’altra russa. Le bambine e i bambini di SOU avranno l’opportunità di esplorare l’importanza del cibo come veicolo per la promozione della pace, della condivisione e della solidarietà. Nella scoperta delle diverse culture del mondo, oltre a scoprire le città di Auroville, Varanasi e Cairo, faranno una lezione per imparare la lingua araba, un laboratorio con una ricercatrice sui temi dei pregiudizi islamofobici, incontreranno un Sacerdote e un Immam insieme per comprendere il dialogo tra religioni. Tra i moduli dedicati all’ecologia e alla natura, tre docenti d’eccezione, i meravigliosi Olmo, Bianca e Fosco, figli dell’amico e bravissimo paesaggista Antonio Perazzi, rispettivamente di 12, 10 e 8 anni che cureranno un modulo su natura e felicità”.

L’ultima sezione del programma spingerà i bambini a diventare attivisti Peacebuilder, coinvolgendo genitori e famiglie, la comunità di Farm, le associazioni locali, in occasioni delle giornate internazionali promosse dalle Nazioni Unite, per organizzare eventi per la promozione dei diritti umani, di quelli delle donne e di quelle dei rifugiati, per la protezione dei giornalisti e infine una marcia con un grande concerto per la Pace.

“Qualunque persona –  conclude  Andrea Bartoli – avesse piacere di aiutare Viola, me e tutto lo staff di SOU Favara, e partecipare in qualsiasi modo a questo bellissimo progetto educativo è super benvenuta”.

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Premio Karkison 2024, si preannuncia una edizione “di alto livello”

Carmelo Cantone, organizzatore del Premio: "Non è semplice il lavoro della Giuria, ma siamo convinti che il pubblico apprezzerà e condividerà le decisioni”

“Fammi sapere che film si proietta questa sera” 

Leonardo Sciascia e Giuseppe Tulumello, storia di una passione e di un’amicizia

Teatro dell’Efebo, gli spettacoli in programma al Giardino Botanico

Due le rassegne: Teatro classico e del mito, dal 21 luglio al 2 agosto, e Teatro d'autore e musica, dal 3 agosto all'8 settembre

“Pirandello di sbieco”. A Le Fabbriche la presentazione del saggio di Salvatore Ferlita

Agrigento, la presentazione è in programma nell'ambito dell'iniziativa "le Fabbriche Fest"