Fondato a Racalmuto nel 1980

Favara: musica, cabaret e solidarietà per una grande serata

Oggi allo Sport Village una vera e propria maratona musicale con tantissime band che hanno scritto la storia musicale del territorio

Una foto delle precedenti edizioni

È tutto pronto a Favara per il mega concerto “Storia della musica”, una vera e propria maratona musicale in programma sabato 23 marzo allo Sport Village. Le luci si accenderanno dalle ore 20.00 ed accompagneranno tantissime band che hanno scritto la storia musicale del territorio.

Il pubblico avrà modo di gustarsi la musica della band dell’istituto Fermi di Aragona e dei complessi Bosswingjazz group, Route 66, Carpe Diem, Base sicula centrale, Band 5, Gli Squali, New Strangers, New Caravan, Evasi, Andromeda, Calibro 5, Pino Minio & Friends, Gruppo di canto popolare favarese, Li Causi.

A presentare la manifestazione, organizzata dall’Accademia Palladium, sarà il giornalista favarese Salvatore Fazio, conduttore del TG di Rai Regione. Atteso anche l’intervento artistico di Sasà Salvaggio, reduce da una brillante esperienza estiva negli Stati Uniti.

“Oltre alla buona musica e al cabaret di Sasà Salvaggio – dice il direttore artistico Pino Minio – sono previsti anche momenti di beneficenza. Si punta a realizzare un incontro di tre generazioni e un confronto per condividere passioni, idee e sviluppare la cultura della comunità solidale. E poi non solo atti di solidarietà ma anche un invito a coltivare talenti nascosti”.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“L’ acqua è vita, è un diritto riceverla”

Crisi idrica. Assemblea popolare a Favara in Piazza Cavour. Ma la risposta della popolazione è stata deludente. I promotori dell'iniziativa: "Anche se in 200 questa prima azione era importante.."

“Per Voce Sola”

Agrigento al Teatranimahub terzo appuntamento con la II rassegna teatrale in ricordo di Mariuccia Linder

ASP Agrigento, stabilizzati settantaquattro operatori socio sanitari

La prossima settimana la sottoscrizione del contratto a tempo indeterminato che prevede il passaggio da 18 a 36 ore settimanali.

“Un’occasione unica per immergersi nella storia e nell’arte attraverso gli occhi dei fotografi”

Agrigento, nella Sala Zeus del Palacongressi la presentazione del volume dedicato al Fondo Fotografico Eredi Stefano Pirandello.