Fondato a Racalmuto nel 1980

Mandorlo in Fiore, al Museo Archeologico il “Galà Bambini del Mondo”

Nel corso della serata sarà assegnato il “Premio Claudio Criscenzo”

Mandorlo in Fiore Agrigento, Festival Internazionale “I Bambini del Mondo”

Questa sera Giovedì 14 marzo 2024 alla ore 20:30 al Museo archeologico Pietro Griffo “Galà Bambini del Mondo” con l’assegnazione del  “Premio Claudio Criscenzo”. Il Premio è legato al ricordo del “papa” del festival Claudio Criscenzo, che insieme a Giovanni Di Maida idearono il Festival dedicato a bambini. “Un Premio che va oltre, e coniuga il folklore con la promozione culturale e quella  umana e sociale – dice Giovanni Di Maida – il gruppo vincitore viene esaminato per l’impegno nel trasmettere non solo le tradizioni popolari del proprio paese, ma anche i valori della pace propri del nostro Festival”.

Claudio Criscenzo

“Sempre questa sera – aggiunge Luca Criscenzo presidente di AIFA – Associazione International Folk Agrigento, che organizza la manifestazione – il Comitato UNICEF di Agrigento, presieduto da Lilly Bruna, da sempre partener di AIFA, assegnerà la PIGOTTA, la bambola simbolo della raccolta fondi di Unicef, alla bambina più piccola del Festival. La Pigotta si chiama Alice, una ragazza che non c’è più ed è volata in cielo, ma che noi vogliamo sempre ricordare e tenere viva la sua presenza”.

Altro importante momento è il concorso  “Italia: immagini e pensieri“ promosso dalla Società  Dante Alighieri, sezione di Agrigento, presidente Enza Ierna. Il Concorso  premierà il disegno, il grafico o la frase, create dai ragazzi dei gruppi internazionali, su  cosa li ha colpiti particolarmente nella loro permanenza qui ad Agrigento durante il festival. Ed ancora il Panathlon International Club di Agrigento, presidente Pasquale Mauro, che assegnerà una targa al Gruppo che ha dimostrato “più vivacità e energia nella danza”.

Lo spettacolo di questa sera sarà arricchito come ogni anno dalla presenza di artisti che in passato hanno collaborato con Claudio Criscenzo, che lo ricorderanno con la loro performance. Questa sera sarà presente Marcello Mandreucci, musicista e cantautore che vanta diverse collaborazioni con importanti artisti. .

Sabato 16 marzo, a partire dalle 9,30, alla Valle dei Templi la tradizionale  “Passeggiata della Pace e della Fraternità.  I gruppi internazionali de I Bambini del Mondo, unitamente ai piccoli dei gruppi agrigentini, e agli studenti di diverse scuole della Provincia, daranno vita ad un lungo corteo che si snoderà per la Via Sacra, per l’occasione aperta a tutti, dal Tempio di Giunone fino a raggiungere il Tempio della Concordia da dove “I Bambini del Mondo” lanceranno il loro messaggio di pace e fratellanza tra i popoli, leggendo alcuni passi dei principi fondamentali della “Dichiarazione dei diritti del fanciullo” dell’UNICEF.

Infine, sempre sabato sera alle ore 16:30, nei locali della Madonna della Provvidenza la suggestiva “Preghiera interreligiosa – I Popoli per la Pace”. I Bambini del Mondo, ognuno con la loro religione e la loro lingua, pregheranno per la Pace nel Mondo.

I presidenti dei gruppi ricevuti dall’Associazione AIFA

I gruppi che partecipano al festival internazionale “I Bambini del Mondo” sono: Bulgaria – Folk Group Nessebar; Costarica – Agrupacion Folclorica Orgullo de mi Patria; Kirghizistan – Shattyk Exemplary Choreographic Seytek; Lituania – Children Folk Group Ciuciuruks; Macedonia – Anpo Skopje; Polonia – Folk Group Larks; Romania – Folklore Ensemble Padureanca; Serbia – Folk Dance Ensemble Sveti Djordje; Ucraina – Folk Ensemble Vitaminchiki. Con gli ospiti internazionali i gruppi locali di Gergent, Oratorio Don Guanella, I Fiori del Mandorlo, Città di Agrigento, Fabaria Folk, Herbessu

 

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Conosce i segreti dei libri e degli scrittori di ogni tempo

Conversazione con Salvatore Ferlita, docente universitario, saggista e critico letterario. Il 17 aprile alla libreria Feltrinelli di Palermo la presentazione del suo nuovo libro Pirandello di sbieco, edito da Sellerio

“Tra Terra e Acqua: Antiquarium del Mare”

Agrigento, a Casa Sanfilippo la presentazione del volume in memoria di Daniele Valenti

“Cucina in giallo”

Al Museo "Pietro Griffo" di Agrigento Gaetano Savatteri presenta la nuova Antologia di Gialli edita da Sellerio

Gianfranco, l’eremita che amava costruire giocattoli

Una vita travagliata quella di Gianfranco Messana: l'abbandono della madre a Milano, l'infanzia difficile a Racalmuto e poi pellegrinaggi in Grecia e in Spagna. L'unica sua passione: costruire giocattoli. A Mori, vicino Rovereto, dove visse negli ultimi anni, il suo ricordo ancora vivo.