Fondato a Racalmuto nel 1980

“Otre i Confini”

E’ il tema dell’edizione 2024 di “Una Marina di Libri”, che si svolgerà dal 6 al 9 giugno al Parco Villa Filippina di Palermo. Gaetano Savatteri, direttore artistico del festival: “In un tempo in cui i confini tornano ad essere trincee e limitazioni, i libri sono lo strumento per far muovere idee e solidarietà umane che oltrepassano i confini”. 

Gaetano Savatteri, direttore artistico del festival, fotografato da Angelo Pitrone

Oltre i confini” è il tema della quindicesima edizione di Una Marina di Libri, che si svolgerà da giovedì 6 a domenica 9 giugno al Parco Villa Filippina di Palermo.

Un tema complesso e di scottante attualità che Gaetano Savatteri, giornalista e scrittore, per il quarto anno consecutivo alla direzione artistica del Festival dell’editoria indipendente, così spiega: “In un tempo in cui i confini tornano ad essere trincee e limitazioni, i libri sono lo strumento per far muovere idee e solidarietà umane che oltrepassano i confini. In un’isola come la Sicilia che per ragioni geografiche ha perimetri definiti da terra e acqua, si dice, non a caso, che “chi ha lingua passa il mare”. A significare il valore di ponte che viene riconosciuto al linguaggio per unire persone, paesi, popoli. Un’edizione, la quindicesima, che vuole ribadire la forza della cultura di abbattere barriere, ideologie, pregiudizi e confini. Perché tutti i confini sono fatti per essere superati. Ai confini nascono gli incontri”.

E intanto, in attesa che si aprano i cancelli di Villa Filippina, il bando per gli editori che vorranno partecipare all’edizione 2024 è già disponibile sul sito di Una Marina di Libri, il Festival dell’editoria indipendente in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali (DEMS) del capoluogo siciliano, promuove, prendendo spunto dalla presentazione di libri, incontri e dibattiti con studenti e pubblico anticipando, fuori dalle date istituzionali della kermesse di giugno, alcuni temi importanti legati alla società, all’attualità, alla cultura e alla storia del nostro Paese.

Due le presentazioni, il 29 febbraio e il 4 aprile, nelle quali si discuterà di aborto e di ideologia gender. Il 29, alle 16,30,  nell’aula Falcone del Collegio San Rocco (via Maqueda, 324) con L’aborto. Una storia (Carocci) di Alessandra Gissi e Paola Stelliferi. All’incontro, oltre alle autrici, saranno presenti Costantino Visconti, direttore del DEMS, Maria Giambruno, direttrice esecutiva di Una Marina di Libri, Giovanna Fiume, Ernesto Melluso e Manuela Patti.

“La possibilità di scegliere se e quando avere figli – sottolinea Maria Giambruno, direttrice esecutiva di Una Marina di Libri – ha segnato una differenza profonda nella storia dell’emancipazione femminile perché ha offerto alle donne la libertà di autodeterminarsi e di dedicarsi allo studio per raggiungere posizioni di lavoro economicamente più gratificanti. La legge sull’aborto, nel 1978, non è per l’Italia solo una conquista normativa ma un vero e proprio punto di svolta culturale che ci aiuta a comprendere la nostra storia. Una Marina di Libri 2024 – prosegue – riparte da qui, consolidando il rapporto con l’Università di Palermo e puntando, ancora una volta, sull’approfondimento rivolto ai giovani ai quali va fatta conoscere la storia perché loro sono i veri agenti di cambiamento”.

Il 4 aprile (ore 16.30, aula Falcone) verrà presentato il libro di Laura Schettini L’ideologia gender è pericolosa. Fact Checking: la Storia alla prova dei fatti (Laterza, 2023). A salutare il pubblico Costantino Visconti, a coordinare l’incontro e il dialogo a più voci Manuela Patti (Università di Palermo), tra i relatori Beatrice Pasciuta (Prorettrice all’Inclusione, Pari opportunità e Politiche di Genere (Università di Palermo), Ida Fazio (Università di Palermo), Simona Feci (Università di Palermo) e Luigi Carollo (Palermo Pride).

«La collaborazione del Dipartimento con Una Marina di Libri, iniziata nel 2022, giunge quindi al terzo anno. E – spiega Visconti – si inserisce in maniera efficace all’interno della Terza Missione universitaria, che corrisponde alla diffusione e divulgazione di saperi e ricerche nel territorio e diventa occasione di apertura alla città. Le presentazioni di libri appena pubblicati, proposte al pubblico e non soltanto agli studenti dell’Ateneo, costituiscono così la premessa per trattare le tematiche che caratterizzano l’offerta formativa del Dipartimento, approfondendone i significati sulle basi di una conoscenza ispirata al senso critico come chiave di lettura del mondo contemporaneo».

Una Marina di Libri è un evento promosso dalla costituenda Associazione Una marina di libri ETS, con il CCN Piazza Marina & Dintorni, Navarra Editore, Sellerio e la Libreria Dudi.

_______________________

Il bando per partecipare a Una Marina di Libri è disponibile su:

www.unamarinadilibri.it.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Rassegna Letteraria “Surfaro”, incontro con Carmelo Sardo e Gaetano Savatteri

Agrigento, appuntamento il 18 luglio a Le Fabbriche

“L’Eretico don Paolo Miraglia”. A Favara le presentazione del libro di Carmelo Sciascia

Un saggio storico che ha visto l’Autore impegnato in un certosino lavoro di ricerca negli archivi e nelle biblioteche

Una sede universitaria a Sciacca

Tavola rotonda oggi con i vertici del Polo Universitario di Agrigento

“Pirandello di sbieco”. A Le Fabbriche la presentazione del saggio di Salvatore Ferlita

Agrigento, la presentazione è in programma nell'ambito dell'iniziativa "le Fabbriche Fest"