Fondato a Racalmuto nel 1980

Racalmuto, il trionfo della “Fuazza”

Domani la prima edizione del “Fuazza Fest”. Per una sera la pizza nostrana protagonista del festival voluto e organizzato dall’associazione “Food and Beverage”. Tutte le iniziative in programma

FUAZZA DI RACALMUTO (foto Archivio Malgrado tutto)

A Racalmuto, nell’agrigentino, l’autunno trionfa con i colori e il sapore della fuazza. La pizza nostrana sempre presente nelle tavole dei Racalmutesi soprattutto nella bella stagione diventa per una sera protagonista del festival voluto e organizzato dall’associazione “Food and Beverage“.

Domani, venerdì 20 ottobre, il “Fuazza Fest” celebra questo prodotto antico e genuino, antenato della pizza dai mille gusti. Un fitto programma prevede, a partire dalle 18, tanti appuntamenti che si terranno al viale Hamilton. Fuazza village, Street food, pizza acrobatica, laboratori per bambini, dibattito e tanta musica. Al taglio del nastro parteciperà l’assessore regionale all’Agricoltura Luca Sammartino che ha patrocinato l’iniziativa della “Food and Beverage” presieduta da Sergio Schillaci.

A seguire, “Mani in pasta”, laboratorio ludico-didattico per i più piccoli con gli chef pizzaioli dell’associazione.

Alle 20, sempre nell’area parco giochi di viale Hamilton, un incontro-dibattito, coordinato da Salvatore Picone, dedicato all’importanza della cucina tradizionale anche per l’incremento e lo sviluppo turistico. Al talk show, oltre al presidente dell’associazione, partecipano pizzaioli, imprenditori del settore, giornalisti ed esperti di prodotti biologici. Interverrà anche l’assessore regionale Sammartino. Nel corso dell’incontro sarà consegnato un riconoscimento ad uno dei pizzaioli veterani di Racalmuto.

La fuazza Racarmutisa, naturalmente, si potrà degustare in tutte le sue varianti, a partire dalla classica: pomodoro, acciughe, aglio, basilico e olive nere.

Alle 21 esibizione di “Pizza acrobatica” con Paolino Bucca della Nazionale Italiana Pizza Acrobatica ed esibizione del gruppo di musica popolare “Lu cantu di la luna”, danze luminose con “Fusion Dance Project” ed interventi musicali con Mirko Puma, Fabio Navarino e Gaetano Lauricella.

Chiusura alle 23 con l’accensione delle “Luci d’autunno su Regalpetra”. Ospiti della manifestazione Masino Zummo, Street food Palermo, e Gaetano Finocchiaro di Pescheria di Catania Street food.

“La nostra associazione Food and Beverage – commenta il presidente Sergio Schillaci – ancora una volta scommette sulla forza della tradizione. La fuazza, così come la ‘mpignulate, le stigliole, la salsiccia, i vari piatti tipici tradizionali, i famosi taralli, il vino delle nostre terre, sono il futuro della nostra categoria. Se leghiamo il nostro cibo ai nostri prodotti locali e alla tanta storia e cultura di Racalmuto, certamente potremmo distinguerci nel racconto da fare ai turisti e anche a quei siciliani che ancora non conoscono queste zone interne della Sicilia”.

Al “Fuazza Fest” sarà anche presente, tra gli altri, il Consorzio Isola Bio con la Fiera del Bio e della filiera corta.

“Torniamo in piazza, dopo l’evento svoltosi la scorsa primavera in piazzale Caos, ad Agrigento, per promuovere i prodotti biologici – dice Lillo Alaimo Di Loro, presidente del Consorzio – con degli spazi espositivi che raccontano la storia delle aziende del Consorzio e offrono la possibilità di degustarne i prodotti biologici e, ovviamente, di stagione. In via Hamilton, si potranno visitare gli stand delle varie aziende e partecipare ai laboratori e alla degustazione guidata di prodotti biologici di stagione, compreso il pane cunzatu con olio, origano e formaggio, oltre a tante altre prelibatezze provenienti direttamente dalle aziende produttrici”.

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Comprendere e Affrontare la Migrazione in Sicilia”

E' il tema del Work shop in programma a Sciacca il 24 e 25 giugno

“Tararà”, adattamento teatrale in lingua siciliana di alcune novelle pirandelliane

Lo spettacolo è in programma Il 28 giugno, alle 18, al Circolo Empedocleo

Racalmuto festeggia San Calogero

Oggi un'intera giornata sarà dedicata al "Santo nero" molto amato in tanti centri dell'agrigentino. La statua di San Calogero si venera da secoli nella chiesa di San Francesco

“La Sicilia di Rosa”

Oggi, 23 giugno, il Centro Studi di Cultura Siciliana e del Mediterraneo inaugura a Licata una mostra di dipinti dedicata a Rosa Balistreri