Fondato a Racalmuto nel 1980

“Ierofanie – L’anima della Sicilia, i luoghi del Sacro”

Dal 12 al 24 ottobre fra Naxos e Segesta musica, teatro, incontri e laboratori

Tempio di Segesta. Foto Panastudio productions

Dal 12 al 24 ottobre nei Parchi Archeologici di Naxos-Taormina e Segesta, la seconda edizione deFestival “Ierofanie – L’anima della Sicilia, i luoghi del Sacro”, con la direzione artistica di Claudio Collovà e il coordinamento degli incontri culturali di Fulvia Toscano.

Il Festival, promosso dall’Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’identità Siciliana, Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, è prodotto e organizzato da Francesco Panasci per Panastudio productions.

Nato da un’idea di Fulvia Toscano, condivisa da Collovà e Panasci, “Ierofanie” mette in dialogo due luoghi della cultura emblematici, attraverso i linguaggi dell’arte: fra musica, teatro, danza, laboratori e incontri culturali.

Ierophanie è parola coniata dal filosofo e storico delle religioni Mircea Eliade, che significa manifestazione del sacro ed è questo lo spirito del Festival. In programma sette spettacoli, fra musica e teatro, quattro laboratori e quattro incontri culturali nei parchi archeologici di Giardini Naxos e di Segesta.

“Al cuore di ‘Ierofanie’ Festival – spiega Francesco Panasci, produttore e organizzatore del Festival – c’è un impegno culturale profondo: quello di tessere un filo conduttore tra la complessità del nostro mondo contemporaneo e la ricchezza del patrimonio storico e culturale della Sicilia. Questa è una missione che prende forma attraverso la collaborazione di artisti, studiosi e istituzioni, e che si realizza in ogni singolo momento del festival. Desidero esprimere il mio più sincero grazie al Dipartimento dei Beni Culturali della Regione Sicilia, senza il cui sostegno questa manifestazione non avrebbe potuto raggiungere le vette che si prefigge. Un sentito grazie anche ai direttori dei parchi archeologici di Giardini Naxos, Gabriella Tigano, e Segesta, Luigi Biondo, per l’intensa sinergia, che attraverso i rispettivi siti, con la loro storicità e bellezza, contribuiscono a rendere ‘Ierofanie’ un’esperienza unica. Un cenno speciale ai miei stretti amici e colleghi, Claudio Collovà e Fulvia Toscano. Grazie alla nostra sinergia, ormai consolidata nel tempo, ‘Ierofanie’ è evoluto ben oltre un semplice appuntamento nel calendario: è ora un festival multidisciplinare di profonda risonanza culturale e umana. Con il contributo di tutte le parti coinvolte, abbiamo costruito una piattaforma che valorizza il dialogo culturale come strumento di crescita collettiva”.

“La seconda edizione del Festival ‘Ierofanie’ – dichiara l’assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Francesco Paolo Scarpinato – è un esempio di impegno istituzionale volto a valorizzare il connubio tra cultura moderna e patrimonio storico e spirituale. Questo evento, che si tiene nei prestigiosi parchi archeologici di Giardini Naxos e Segesta, non è solo una piattaforma per l’arte e la creatività, ma anche un forum per discussioni su temi culturali e sociali di grande importanza. Il sostegno continuativo dell’Istituzione dei Beni Culturali è essenziale per l’attuazione e il successo di questa significativa iniziativa”.

Il Programma

Parco Archeologico Naxos

Giovedì 12 ottobre
Dalle ore 10.00 alle 13.00 (primo turno) e dalle 14.00 alle 16.00 (secondo turno).
“Il corpo tra Sacro e Profano”, laboratorio di danza condotto da Anna Dego.
La partecipazione è gratuita fino al raggiungimento massimo dei posti disponibili. Per contatti e iscrizioni: annadego@gmail.com.

Ore 17.00
Passeggiata archeologica guidata presso i Santuari urbani dell’antica Naxos a cura di Gabriella Tigano e Maria Grazia Vanaria. Partecipazione gratuita.

Ore 19.30
“Gli imperi della mente” di e con Elio Crifò. Un tuffo nel malessere dell’uomo contemporaneo per cercare alternative al buio dell’anima. Partecipazione gratuita.

Venerdì 13 ottobre
Ore 17.00
“Alfredario: un gigante (dimenticato) dell’editoria italiana: Alfredo Cattabiani”.
Conversazione sullo studioso di storia delle religioni, di simbolismo e di tradizioni popolari, con interventi di Tommaso Romano e Claudio Siniscalchi, in dialogo con Fulvia Toscano, ideatrice di Ierophanie. Partecipazione gratuita.

Ore 19.30
“Paradeisos”, concerto con il Mistikòs Ensemble nato originariamente da un’idea di Mario Crispi. Suoni, atmosfere e ambienti che caratterizzano da sempre le culture ed i popoli mediterranei. Partecipazione gratuita.

Sabato 14 ottobre
Dalle ore 10.00 alle 13.00 (primo turno) e dalle 14.00 alle 16.00 (secondo turno).
“Come sono mi muovo”, laboratorio di movimento creativo condotto da Giorgia Di Giovanni. La partecipazione è gratuita fino al raggiungimento massimo dei posti disponibili. Per contatti e iscrizioni: assoventodiscirocco@gmail.com.

Ore 17.00
“Viaggio a Eranos, il ritorno degli dèi nel XX secolo” A questo luogo del “sacro”.
Un seminario per raccontare genesi, protagonisti, visioni e progetti di una delle avventure culturali e spirituali più autentiche. Intervengono: Riccardo Mondo, Andrea Scarabelli e Luca Siniscalco in dialogo con Livia Di Vona. Partecipazione gratuita.

Ore 19.30
“MedFolkCarousel” in concerto, a cura della Compagnia La Giostra. Salterelli, latin groove, oriental ambient o tarantelle dal sapore celtico e mediterraneo. Partecipazione gratuita

Domenica 15 ottobre
Ore 17.00
“Terre del Mito” – Mettersi in ascolto dell’anima dei luoghi Conversazione con Giuseppe Conte (tra i più importanti poeti del nostro tempo) in dialogo con Fulvia Toscano. Partecipazione gratuita.

Ore 19.30
“Mattanze” – Melopoiesi, epopee, miti e misteri di tonnare e tonnaroti di Sicilia di Mario Modestini. Performance musicale con Jerusa Barros (voce), Alba Cavallaro (voce), Maurizio Maiorana (voce e fiati), Marilena Sangiorgi (flauto), Dario Compagna (clarinetto), Giorgio Gasbarro (violencello), Tobia Vaccaro (chitarra), Francesco Maria Martorana (decacordo), Romina Denaro (contrabasso), Giulia Perriera (percussioni) Partecipazione gratuita.

Parco Archeologico di Segesta

Sabato 21 ottobre 
Dalle 16.00 alle 18.00
Stefano Maltese e Rosbri Sanfilippo conducono il laboratorio “yinyang l’armonia degli opposti nello yoga”. La partecipazione è gratuita fino al raggiungimento massimo dei posti disponibili. Per contatti e iscrizioni: stefanomaltese5@libero.it.

Ore 19.30
Concerto del duo olandese Ernst Reijseger (violoncello) & HarmenFraanje (pianoforte)

Domenica 22 ottobre

Dalle ore 10.00 alle 13.00
“Essere mossi”. Seminario esperienziale di Movimento Autentico, con suoni dell’Handpan eseguiti da Matilde Fiore. La partecipazione è gratuita fino al raggiungimento massimo dei posti disponibili. Per contatti e iscrizioni: infoessepa@gmail.com.

Ore 19.30
Concerto “Quest of invisible” del Naïssam Jalal Trio

Martedì 24 ottobre

Ore 19.30
“Songs of love and exile”, concerto di Elina Duni & Rob Luft Duo.

Il programma dettagliato della manifestazione è disponibile anche sul sito web del festival “Ierofanie“.

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Racalmuto festeggia San Calogero

Oggi un'intera giornata sarà dedicata al "Santo nero" molto amato in tanti centri dell'agrigentino. La statua di San Calogero si venera da secoli nella chiesa di San Francesco

“La Sicilia di Rosa”

Oggi, 23 giugno, il Centro Studi di Cultura Siciliana e del Mediterraneo inaugura a Licata una mostra di dipinti dedicata a Rosa Balistreri

Il frutto dell’estate che fa bene alla salute

Buonissimo, goloso, estivo e tanto atteso

Porto Empedocle, al via l'”Estate Empedoclina”

Tutte le iniziative in programma