Fondato a Racalmuto nel 1980

“Valorizzare le eccellenze agricole, culturali e turistiche del nostro territorio”

Gal Sicilia Centro Meridionale. Ieri a Naro il primo incontro sulla strategia di sviluppo del territorio in vista della nuova programmazione 2021-2027. Il  Sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi: “Il territorio della Sicilia centro meridionale vanta un patrimonio culturale materiale e immateriale ricco di entità significative che meritano di essere valorizzate e fatte conoscere”.

Un momento del seminario. L’intervento di Vittori Sgarbi

Al via ieri sera da Naro gli incontri di animazione nei comuni che fanno parte del Gal Sicilia Centro Meridionale in vista della nuova programmazione2021-2027. Numerosa la presenza di imprenditori agricoli ed addetti ai lavori con un ospite d’eccezione: il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi.

Sgarbi, ieri a Naro per ammirare le bellezze artistiche ed architettoniche della città Barocca, ha portato il suo saluto sottolineando che “il territorio della Sicilia centro meridionale vanta un patrimonio culturale materiale e immateriale ricco di entità significative che meritano di essere valorizzate e fatte conoscere”.

Il seminario, organizzato dal Gal Scm, ha avuto come obiettivo quello di raccogliere esigenze e bisogni da parte degli stakeholder locali e di individuare obiettivi e misure per la definizione della “Strategia di Sviluppo Locale Partecipativo Distretto Rurale, Turistico e Culturale Sicilia Centro Meridionale”.

A fare gli onori di casa il sindaco di Naro e Presidente del Gal Scm, Maria Grazia Brandara. Erano presenti inoltre: l’architetto Olindo Terrana, direttore del Gal Scm, l’avvocato Salvatore Pitrola, Responsabile Amministrativo e Finanziario del Gal Scm ed attuale sindaco di Ravanusa, Rosario Marchese Ragona, amministratore delegato del Gal Scm e Presidente Regionale di Confagricoltura. In platea anche il deputato nazionale del Movimento Cinque Stelle Ida Carmina.

“L’obiettivo di questi incontri – ha detto la Presidente del Gal Maria Grazia Brandara – è quello di ascoltare le esigenze del territorio. In questa nuova fase di programmazione il Gal si deve fare interprete dei bisogni con beni e servizi innovativi per i comuni del partenariato capaci di dare adeguate risposte allo sviluppo culturale, turistico e del comparto agroalimentare, incentivando le opportunità di lavoro per i giovani e le donne, garantendo servizi inclusivi agli anziani e ai ceti emarginati. Siamo partiti da Naro, ma i seminari – ha concluso  Maria Grazia Brandara – proseguiranno in tutti e 13 i comuni che fanno parte del Gruppo di Azione Locale Sicilia Centro Meridionale”.

“La nuova programmazione – ha sottolineato – Rosario Marchese Ragona, amministratore delegato del Gal Scm – darà alle imprese extra agricole del territorio nuove opportunità per iniziative di eccellenza e per attivare reti di impresa finalizzate alla produzione e vendita di prodotti”.

“Il nuovo Piano di Azione Locale – ha detto Olindo Terrana, direttore del Gal – mira a definire un programma che oltre ad essere in linea con gli obiettivi dell’Unione Europea tende a coniugare eccellenze agricole, culturali, e turistiche del territorio. E’ giunto il momento che il “Quarto Sud” riesca a trovare la sua legittima collocazione nelle strategie di sviluppo dell’Unione Europea, per un futuro di qualità ambientale della vita e di pace e di fratellanza tra i popoli”

Oggi nuovo appuntamento a Licata. Alle 18 a Palazzo del Carmine. Sarà presente il sindaco Angelo Balsamo.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Come gestire le emergenze ostetriche”

E' il tema del convegno in programma ad Agrigento il 21 maggio

“Una Marina di Libri”, dal 6 al 9 giugno il Festival dell’Editoria Indipendente

Il 24 maggio al Parco Villa Filippina di Palermo la conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2024. "Oltre i Confini" il tema di quest'anno

Mimmo e i miei ricordi rimasti in ombra per tanto tempo

Ho sempre avuto in animo di palesarli e l'articolo di Giancarlo Macaluso li ha riaccesi

“Io, Enzo Tortora, arrestato in nome del nulla, del puro delirio”

Il 18 maggio del 1988 moriva Enzo Tortora. Le lettere tra il noto personaggio televisivo e Leonardo Sciascia. La storia di Tortora è raccontata dalla figlia Gaia nel libro "Testa alta, e avanti", pubblicato da Mondadori nel 2023