Fondato a Racalmuto nel 1980

Valle dei Templi. Visite guidate per tutta la Settimana Santa

Il Parco archeologico propone “speciali” visite e incontri “pensati per tutti”

Valle dei Templi Agrigento. Foto di Raimondo Moncada

Per tutta la Settimana Santa il Parco archeologico propone speciali visite guidate e incontri pensati per tutti.

Per Pasqua e Pasquetta alle 16,45 la speciale visita guidata “Il refrigerium e altre storie
a Pasqua”, “un percorso di visita che permetterà di comprendere i processi di trasformazione del complesso monumentale del sito da collina sacra per i greci a luogo di sepoltura e preghiera per i primi Cristiani: nel corso dell’esperienza sarà possibile interfacciarsi anche con usi e costumi delle tradizioni locali legate alla ricorrenza ed alle tematiche inerenti il lutto”.

Accompagnati dagli archeologi CoopCulture, “i visitatori conosceranno il percorso
paleocristiano che culminerà all’interno delle catacombe della Valle dei Templi”. Partenza dall’ulivo presso il Tempio della Concordia.

Fino all’8 aprile, “venendo incontro a tutti gli ospiti che popoleranno la Valle dei Templi
durante la Settimana Santa, il parco propone ogni giorno la visita guidata “Percorsi
Sotterranei” (ore 10.30; 11.45; 16.45; venerdì 7 e sabato 8 anche ore 13:00; Pasqua e Pasquetta alle ore 10:15, 11:30 e 12:45).

IL PERCORSO

“Iniziando all’ombra dell’ulivo saraceno davanti al Tempio della Concordia, il
tour entra da subito nel vivo con una passeggiata lungo il percorso di un antico asse viario
greco, divenuto a partire dal sec. III d.C. una vera e propria “via dei sepolcri”. Percorrendo
questo sentiero si giunge alla necropoli sub-divo, la cui realizzazione ha trasformato in parte l’originario contesto tra i templi di Ercole e di Concordia. L’itinerario prosegue attraversando il corridoio che taglia la necropoli paleocristiana e conduce all’accesso settentrionale della Grotta Fragapane, la catacomba più grande della Valle dei Templi. Superata la Grotta Fragapane si arriverà  fuori dalle mura di fortificazione, alla base di quel settore del costone roccioso della Collina dei Templi. Giunti al bivio con la cosiddetta necropoli romana “Giambertoni”, l’itinerario prosegue lungo un sentiero paesaggistico che costeggia esternamente le mura di difesa e conduce nuovamente al Tempio della Concordia”.

Fino al 9 aprile ogni giorno alle 15:45 come di consueto è prevista la visita guidata
“Valle senza segreti”, “un’esperienza che coniuga la visita al tratto principale della Valle dei
Templi con l'itinerario dei percorsi sotterranei. I visitatori scopriranno le due fasi storiche che più di tutte hanno inciso sullo scenario naturale della Valle dei Templi: passeggiando in discesa dal Tempio di Giunone sino al Tempio della Concordia, si potrà osservare la città greca di Akràgas, proseguendo quindi alla scoperta delle evidenze archeologiche del periodo paleocristiano che raccontano la Valle dopo i greci. L’itinerario di visita culminerà all’interno delle Catacombe Paleocristiane”.

______________

Info e prenotazioni: www.coopculture.it

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Conosce i segreti dei libri e degli scrittori di ogni tempo

Conversazione con Salvatore Ferlita, docente universitario, saggista e critico letterario. Il 17 aprile alla libreria Feltrinelli di Palermo la presentazione del suo nuovo libro Pirandello di sbieco, edito da Sellerio

“Tra Terra e Acqua: Antiquarium del Mare”

Agrigento, a Casa Sanfilippo la presentazione del volume in memoria di Daniele Valenti

“Cucina in giallo”

Al Museo "Pietro Griffo" di Agrigento Gaetano Savatteri presenta la nuova Antologia di Gialli edita da Sellerio

Gianfranco, l’eremita che amava costruire giocattoli

Una vita travagliata quella di Gianfranco Messana: l'abbandono della madre a Milano, l'infanzia difficile a Racalmuto e poi pellegrinaggi in Grecia e in Spagna. L'unica sua passione: costruire giocattoli. A Mori, vicino Rovereto, dove visse negli ultimi anni, il suo ricordo ancora vivo.