Fondato a Racalmuto nel 1980

“L’uso del vapore per il controllo delle erbe spontanee in ambiente urbano”

Questo il tema dell’iniziativa, promossa dal Consorzio Isola Bio Sicilia, svoltasi a Butera nei giorni scorsi

La macchina al vapore in funzione

“L’uso del vapore per il controllo delle erbe spontanee in ambiente urbano”, questo il tema di una giornata dimostrativa, promossa dal Consorzio Isola Bella, svolassi in questi giorni a Butera.

Sono 31 le piante censite durante una breve passeggiata nel centro abitato di Butera insieme con gli alunni della scuola media, con brevi cenni su ciascuna pianta.

Durante la Giornata dimostrativa, è stata mostrata la macchina del vapore con il suo meccanismo di funzionamento e la corretta modalità d’uso così come la scheda di rilevamento floristico e di intervento specifico sulle diverse parcelle. Il tutto sottolineando i vantaggi del sistema e gli accorgimenti d’uso tra i quali l’opportunità, resa dalla macchina del vapore, di non interferire con l’entomofauna (api, farfalle e insetti utili in generale), senza ridurre la biodiversità urbana ed evitando il ricorso ad altri sistemi più invasivi, come, ad esempio, la disinfestazione fatta anche con prodotti ecologici.

“L’uso del vapore ad alta temperatura e degli additivi naturali – spiega Lillo Alaimo Di Loro, presidente del Consorzio Isola Bio Sicilia – è attualmente la più efficace soluzione ecologica disponibile per rallentare la crescita della vegetazione senza alterare l’ecosistema urbano. Il sistema proposto a Butera mette assieme opportunità ecologiche e orientamenti normativi. Infatti L’uso del vapore e l’approccio ecologico si sposano con le indicazioni del Piano di Azione Nazionale del 22 gennaio 2014, che regolamenta l’uso dei fitofarmaci in agricoltura e introduce fortissime limitazioni all’uso dei prodotti chimici nella gestione delle aree verdi cittadine”.

L’intervento di Lillo Alaimo Di Loro alla Conferenza stampa

Alla passeggiata ha fatto seguito una conferenza stampa, svoltasi al cineteatro “Don Giulio Scuvera”, alla quale hanno preso parte il sindaco di Butera Giovanni Zuccalà; l’Assessore all’Ambiente e Territorio Giuseppe Vespa;  l’Amministratore unico degli impianti di Srr Ato 4 Cl Sud Giovanna Picone; il manager Eugenio Cavalli, co-creatore e sales manager Herbeeside; Giuseppe Craparo, innovation broker Biologico; Marco Terrana, Dottore in Agraria.

Il progetto è finanziato dall’assessorato regionale all’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca.

 

 

 

 

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

E’ morto Giuseppe Iannuzzo

Padre della nostra collega Valeria Iannuzzo

“Accendiamo queste stelle”

Agrigento al Teatro della Posta Vecchia in scena Guascon Gioacchino

Grotte, Cineforum con i film di Nella Condorelli

In programma anche un incontro della regista con gli studenti del "Roncalli". Il Cineforum è ideato e diretto da Aristotele Cuffaro

Esiste la dieta che mantiene sani i denti?

Se ne parla nello Speciale Medicina di Simona Carisi in onda su Teleacras