Fondato a Racalmuto nel 1980

“I Bambini del Mondo”, Premio Claudio Criscenzo al Gruppo del Perù

Sabato, nella Valle dei Templi, la “Passeggiata della Pace e della Fratellanza”

La consegna del premio

Mandorlo in Fiore, è stato assegnato al gruppo “Elenco Folklorico Infantil” del Perù il “Premio Claudio Criscenzo” istituito dall’AIFA,  Associazione International Folk Agrigento, promotrice del Festival Internazionale del Foklore “I Bambini del Mondo” giunto alla ventesima edizione

A consegnare il premio il sindaco di Agrigento Francesco Miccichè, insieme a Giovanni Di Maida, direttore artistico del Mandorlo in Fiore, e Luca Criscenzo, presidente AIFA, l’associazione che organizza il festival

Il Galà dedicato a “I Bambini del Mondo” si è svolto al Museo archeologico “Pietro Griffo” alla presenza dei rappresentati istituzionali, in prima fila il vice prefetto Massimo Signorelli, ospite d’onore la presidente nazionale di UNICEF Italia, Carmela Pace, prima donna a ricoprire questa importante carica nella storia dell’UNICEF in Italia, che ha volute salutare personalmente  “I Bambini del Mondo” Ambasciatori di pace.

A designare il gruppo vincitore è stata una giuria composta da 6 ragazzi di Agrigento, Sofia Ilardo (presidente) Giorgio Ilardo, Riccardo Ren, Diamante Castelli, Leandro Laviolett e Rachele Picone. Questa la motivazione: “Per l’impegno profuso nel trasmettere le proprie tradizioni popolari oltre che I valori di pace e amicizia, per la capacità di comunicare la propria identità culturale attraverso le danze ed I canti eseguiti in modo professionale, con disinvoltura, mastria ed eleganza, per l’unione e l’affiatamento del gruppo compost da piccolo giovani brillanti e talentuosi, per il sorriso contagioso e la grande disciplina , per il senso di responsabilità e la grande empatia verso il pubblico”.

Al festival. giunto alla 20^ edizione, partecipano i gruppi folkloristici internazionali di: Bulgaria: Children’s Dance Ensemble “Plamache”; India: Kalanjay Dance Academy; Korea:  Eun-Yul Mask Dance Group “Earl-Ssu”; Lituania: Children Folk Dance Ensemble “Seltinis”; Macedonia: Folklore Ensemble “Kitka” Istibanja; Messico: Compania Folklorica de Hidalgo; Panama: Academia de Danzas Folkloricas Francisco de León; Peru’: Elenco Perú Folklorico Infantil; Turchia: Fethiye Girne College Folk Dance Group.

Nel corso della serata, condotta dallo storico presentatore del festival, il giornalista Giuseppe Moscato, la Società  Dante Alighieri, sezione di Agrigento, presidente Enza Ierna, ha assegnato il premio del concorso “Italia: immagini e pensieri“, ad essere premiato il disegno sui temi del Festival realizzato da due performers del gruppo della Turchia, le piccole Selin Onver e Selina Akturk.

Toccante il momento dedicato al  Comitato UNICEF di Agrigento, presidente Lilly Bruna, che ha consegnato la PIGOTTA, la bambola simbolo della raccolta fondi di Unicef, in ricordo alla giovane agrigentina Alice, scomparsa prematuramente, alla bambina più piccola del Festival la messicana Camila Xiomara Carbajal Montiel di soli 9 anni. La Pigotta– Alice è stata consegnata dalla presidente nazionale di UNICEF Italia, Carmela Pace, che ha avuto parole di elogio per gli organizzatori del Festival per gli alti valori educativi e culturali che porta Avanti.

Un Premio speciale è stato conferito al gruppo “Children’s Dance Ensemble “Plamache” della Bulgaria, veterani del Festival, essendo arrivati alla terza partecipazione. Divertente il finale di serata con i Bambini del Mondo che hanno coinvolto gli ospiti nei loro balli con un abbraccio collettivo e un arrivederci al prossimo anno.

Ancora due importanti appuntamenti per “I Bambini del Mondo”, sabato 11 marzo, nella Valle dei Templi, con inizio alle 9:30,  la tradizionale “Passeggiata della Pace e della Fratellanza”.  Ai piedi del Tempio della Concordia “I Bambini del Mondo” lanceranno il loro messaggio di pace e fratellanza tra i popoli, leggendo alcuni passi dei principi fondamentali  della “Dichiarazione dei diritti del fanciullo”.

Infine, sempre sabato alle 16:00, all’’Oratorio Don Guanella la suggestiva “Preghiera interreligiosa – I Popoli per la Pace”.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Conosce i segreti dei libri e degli scrittori di ogni tempo

Conversazione con Salvatore Ferlita, docente universitario, saggista e critico letterario. Il 17 aprile alla libreria Feltrinelli di Palermo la presentazione del suo nuovo libro Pirandello di sbieco, edito da Sellerio

“Tra Terra e Acqua: Antiquarium del Mare”

Agrigento, a Casa Sanfilippo la presentazione del volume in memoria di Daniele Valenti

“Cucina in giallo”

Al Museo "Pietro Griffo" di Agrigento Gaetano Savatteri presenta la nuova Antologia di Gialli edita da Sellerio

Gianfranco, l’eremita che amava costruire giocattoli

Una vita travagliata quella di Gianfranco Messana: l'abbandono della madre a Milano, l'infanzia difficile a Racalmuto e poi pellegrinaggi in Grecia e in Spagna. L'unica sua passione: costruire giocattoli. A Mori, vicino Rovereto, dove visse negli ultimi anni, il suo ricordo ancora vivo.