Fondato a Racalmuto nel 1980

Diversità, mai vergognarsene

Guardare oltre le differenze per scoprire l’altro come persona. Una riflessione di Valeria Iannuzzo nella Giornata dei “Calzini Spaiati”

Valeria Iannuzzo

Quello con i calzini spaiati sembrerebbe essere diventato un appuntamento fisso per chi nella diversità intende crederci. Così ogni primo venerdì di febbraio l’imperativo è innanzi tutto indossare un paio di calzini spaiati. Magari due calzini di quelli che da un po’ stanno in fondo al cassetto, privi di un compagno che non si sa quando e non si sa dove è sparito nel nulla.

I calzini spaiati ce li abbiamo tutti. A poco serve comprarli tutti di un colore nel tentativo di appaiarli con più facilità. Anche se di colore uguale, nell’accoppiarli ce ne sarà sempre uno più stinto dell’altro, uno più corto e uno più lungo, uno di un tessuto e uno di un altro, e poi uno solo, inesorabilmente spaiato.

E poi diciamocelo: i calzini di un unico colore sono tristi. Stancano. È vero che li abbini con tutto, ma è come mangiare tutti i giorni pasta in bianco: alla fine non sa di niente. I calzini colorati invece mettono allegria. E anche se sono più difficili da abbinare, proprio perché sembrano fare capolino da abiti e calzature, sono l’accessorio che fa la differenza, quello che qualifica il nostro stile, oppure l’assenza di stile.

Spaiato è ancora più bello, soprattutto se si vuole osare, affermare la propria personalità, non passare inosservati.

Chi mai avrebbe pensato di indossare fino a qualche anno fa dei calzini spaiati? Poche, pochissime persone. Eppure spaiato è simpatico. Mi fa pensare sempre ad una mia collega che nel vestirsi di fretta la mattina arrivava a scuola con le scarpe di due colori. Quante volte abbiamo riso scoprendo il suo errore. Perché spaiato mette allegria. Allegria da condividere e sperimentare. Ecco, il messaggio che in questa giornata si vuole lanciare è proprio questo: la diversità è positivamente contagiosa, mai vergognarsene.

E anche se non è facile accettare la diversità, educare i più piccoli alle potenzialità dell’essere diversi è la strada più sicura per poter cambiare il mondo, abbattendo pregiudizi e resistenze culturali.

I bambini sanno essere accoglienti, inclusivi, giusti. Sanno aprire i loro cuori, donare i loro sorrisi, riscaldare con i loro abbracci. Sanno andare oltre la diversità per scoprire la persona. Sanno fare questo e altro ancora. Ma solo ad una condizione: avere adulti come modelli da imitare. È nostro preciso dovere mostrare a ciascuno di loro la nostra parte migliore.

In questa giornata, allora, indossate pure i calzini spaiati, se volete. Ma ciò che va fatto veramente è guardare oltre le differenze per scoprire l’altro come persona. Lo so, non è facile. Ma vale proprio la pena provarci. Buona giornata dei calzini spaiati.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Agrigento, nasce il Centro di Ascolto per persone con problemi di ludopatia e sovraindebitamento

Verrà presentato il 26 aprile al Palazzo vescovile di Agrigento nel corso del convegno sul tema “Disturbo da gioco d’azzardo e sovraindebitamento”. 

Allergie, come prevenire i sintomi e le complicanze

Se ne parla nello Speciale Medicina di Simona Carisi in onda su Teleacras

Acqua, la paura di vivere il già vissuto

"Senz’acqua non si può vivere. E se dovessi scegliere tra cultura e acqua non avrei alcun dubbio di dire ACQUA"

In moto alla scoperta dei Borghi più Belli della Sicilia

"Wonder Italy" fa tappa a Sciacca, Realmonte, Aragona e Agrigento