Fondato a Racalmuto nel 1980

Dedicato ai cuori solitari, costantemente in cerca della donna ideale

E, naturalmente, buon San Valentino a tutti

Valeria Iannuzzo

Cari cuori solitari, quest’anno il mio pensiero per San Valentino si rivolge a voi, anime spaiate in pena, costantemente in cerca della donna ideale. Non so dove concretamente realizzate le vostre ricerche, o quale sia l’ideale di donna a cui aspirate, ma so per certo, a giudicare dalle centinaia di richieste di amicizia collezionate sul mio profilo di Facebook, che siete proprio in tanti e che con molta probabilità state cercando nel posto sbagliato. Al momento, conti alla mano, tra divorziati, separati, single e indecisi, nella lista in attesa di conferma di amicizia ne visualizzo circa 150 di età, nazionalità e livello socio culturale diverso. Non so quanto di vero ci sia nei vostri profili, ma sotto suggerimento di mio marito ho dovuto aggiornare la mia situazione sentimentale, inserendo la voce, sempre sotto suo suggerimento, “Felicemente sposata”. Dunque da oggi, dopo tutta la caterva di auguri e complimenti ricevuti per il mio matrimonio celebrato due taglie fa, non dovrei ricevere più richieste sospette di amicizia. O forse ho peggiorato la situazione?

Ma torniamo a voi, spiriti inquieti, esploratori temerari, navigatori virtuali, sempre pronti a solcare a vele spiegate gli oceani dell’amore. Che tipo di donna cercate? Bella, alta, magra, bionda, single, colta, economicamente indipendente, perfetta donna di casa ed eccellente in cucina? Rassegnatevi, una donna così non esiste e anche se esistesse non vi sposerebbe. Assolutamente no, perché le donne perfette non cercano qualcuno che le completi. Questo genere di donne si completano da sole.

Cercate una donna da favola, una di quelle da risvegliare dal sonno profondo con un bacio, tipo la Bella Addormentata?  Mi dispiace, non esiste neanche quella, le belle addormentate ai nostri tempi si svegliano da sole e lo fanno solo quando sono sazie di sonno.

Cercate una donna che vi aiuti, curi, sostenga, mantenga? Quella ce l’avete già: è vostra madre. Vi consiglio di tenervela stretta, perché è l’unica a cui non dovrete mai pagare gli alimenti.

Se cercate sotto la voce “altro” – mi astengo dallo specificarne il contenuto considerata l’educazione cattolica che le pie monachelle mi hanno impartito per tutte le elementari – con molta probabilità riuscirete a farcela, ma dubito che si tratti di vero amore.

Dunque, dall’alto della mia esperienza, certificata da una discreta quantità di fregature scrupolosamente collezionate con sfigati hominis habilis, vi consiglio di lasciare perdere. Finitela di inviare richieste di amicizia a destra e a manca, di seguire profili sui social, di chattare con qualunque profilo attivo.

Sono consapevole quanto la pandemia abbia assottigliato le nostre relazioni, orientandoci tutti verso la rete per non perdere la capacità di comunicare ed alimentare gli affetti più cari. La rete, i social, gli strumenti elettronici ci hanno fatto sconfiggere la solitudine, evitando che diventassimo nervosi e aggressivi come leoni in gabbia, ma pensare che l’amore possa essere frutto di ricerche virtuali basate sulla probabilità vi potrebbe portare sulla strada sbagliata.

Ricordate che l’amore non si cerca, l’amore non si chiede, l’amore non si compra. L’amore quando arriva arriva. Spesso arriva al momento sbagliato, nel posto sbagliato, con la persona sbagliata. Altre volte, invece, arriva quando meno te lo aspetti, quando tu non vorresti, quando non ci credi più. E ti stravolge la vita.

Dunque, cari cuori infranti smettetela di cercare. Se credete nell’amore iniziate ad amare voi stessi, il vostro lavoro, la vostra famiglia, i vostri amici, i randagi sotto casa, la natura, il mondo. Donate amore spassionatamente senza chiedere mai nulla in cambio. Donate amore incondizionatamente.

Arriverà il giorno in cui l’amore busserà alla vostra porta. Magari non avrà gli attributi della Cucinotta, né l’appeal della Bellucci, ma sarà pur sempre amore. Con buone probabilità vestirà la taglia 46 e non cucinerà bene come vostra madre, ma sarà la donna che tutte le sere prima di addormentarsi vi darà quel bacio lieve ed appassionato che solo chi vi ama veramente può dare.

Buon San Valentino a tutte le persone che si vogliono bene, che sanno voler bene, che fanno del bene. Felice San Valentino a tutti.

P.S. La ricerca dell’anima gemella per noi donne segue altri criteri. Ve ne parlerò la prossima puntata.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Premio Karkison 2024, si preannuncia una edizione “di alto livello”

Carmelo Cantone, organizzatore del Premio: "Non è semplice il lavoro della Giuria, ma siamo convinti che il pubblico apprezzerà e condividerà le decisioni”

“Fammi sapere che film si proietta questa sera” 

Leonardo Sciascia e Giuseppe Tulumello, storia di una passione e di un’amicizia

Teatro dell’Efebo, gli spettacoli in programma al Giardino Botanico

Due le rassegne: Teatro classico e del mito, dal 21 luglio al 2 agosto, e Teatro d'autore e musica, dal 3 agosto all'8 settembre

“Pirandello di sbieco”. A Le Fabbriche la presentazione del saggio di Salvatore Ferlita

Agrigento, la presentazione è in programma nell'ambito dell'iniziativa "le Fabbriche Fest"