Fondato a Racalmuto nel 1980

“Oltre i Confini”, presentata la 15esima edizione di “Una marina di libri”

Il direttore artistico Gatano Savatteri: “Libri senza confini di sesso, genere, religione, ideologie, perché le idee, come le parole e i pensieri, non si fermano agli steccati”.

Palermo. Una Maina di Libri

Presentata la 15esima edizione di Una marina di libri, il Festival dell’Editoria Indipendente in programma a Palermo dal 6 al 9 giugno al Parco Villa Filippina.

Un festival ricco di novità e di ospiti, con numeri importanti: 80 gli editori indipendenti, 8 i palchi dedicati alle presentazioni, ai dibattiti, agli spettacoli, ai reading, alla musica, alla cultura, al teatro e alle arti visive per un totale di oltre 400 appuntamenti distribuiti nelle quattro giornate.

“Oltre i confini” il tema di quest’anno.  “Un festival di libri – spiega Gaetano  Savatteri, direttore artistico del festival – è per definizione un territorio di confini violati e incerti: si incrociano letteratura, giornalismo, musica, cinema, libri per adulti, per giovani, per ragazzi. Libri senza confini di sesso, genere, religione, ideologie perché le idee, come le parole e i pensieri, non si fermano agli steccati. Oggi più che mai, in un tempo segnato da muri e valichi, occorre tornare a praticare gli sconfinamenti per abbattere i conformismi e le barriere. Una marina di libri 2024 è l’occasione per ricordare che Palermo e la Sicilia sono e saranno sempre terra di incroci, di contaminazione, di incontro e di confronto. Il mare non è barriera per chi conosce il linguaggio del pensiero perché, come si dice in Sicilia “chi ha lingua passa il mare”.

Tanti gli ospiti di rilievo: dallo scrittore Petros Markaris, che incontrerà il pubblico per parlare, insieme a Gaetano Savatteri  e a Valentina Alferj, agente letterario e collaboratrice di Andrea Camilleri, di libri e fiction televisive, a Daria Bignardi, che dal 2020 va in onda su Radio Capital con L’ora Daria, l’appuntamento mattutino su libri e interviste, a Vinicio Marchioni, volto noto di cinema, teatro e tv, che esordisce con il romanzo Tre notti. E poi Filippo Ceccarelli, giornalista di Repubblica e ospite fisso nella trasmissione Propaganda Live su La7, che ci racconta con intelligenza e ironia la straordinaria storia di vita e di potere di Silvio Berlusconi;  Adriano Sofri, con un diario sulla guerra in Cecenia da lui vissuta e documentata; Giorgio Fontana, con la sua indagine sulle opere e sulla vita di Kafka; Calogero Ferrara e Francesco Petruzzella con L’armata del diavolo (Navarra Editore) testo sugli omicidi di mafia, che dà corpo e forma all’orrore per non spegnere la fiamma dell’indignazione. E ancora il regista Davide Ferrario che, grazie alla collaborazione con Cinema City Palermo, presenterà a Una marina di libri il suo documentario su Umberto Eco, ed Ester Pantano, attrice e cantante, che interpreta ne Le Rose. Parole e musica, pezzi della tradizione popolare dedicati a Rosa Balistreri e a Santa Rosalia, in omaggio al 400esimo del Festino.

Per la sezione “Le scrittrici e gli scrittori che ci mancano”  omaggio a Irène Némirovsky con la lettura da Suite francese di Anna Bonaiuto e a Franz Kafka ricordato da Giorgio Fontana e Adriano Sofri. I segni di Venerenel IV centenario del ritrovamento delle reliquie di Santa Rosalia, la finestra sulle questioni di genere, curata da Maria Giambruno, diventa in omaggio alla Santa e alla Città di Palermo: “I Segni di Rosalia”. Tra le autrici protagoniste de I segni di Venere, Azzurra Rinaldi, economista, docente di Economia Politica all’Unitelma Sapienza di Roma, scrittrice e divulgatrice, e “economista femminista”, come lei stessa si definisce, con il libro Come chiedere l’aumento. Strategie e pratiche per darti il giusto valore; Elena Granata, architetta e docente di urbanistica al Dipartimento di Architettura e studi urbani del Politecnico di Milano con Il senso delle donne per la città; Giulia Blasi, scrittrice e giornalista specializzata in tematiche di genere e diritti civili, con il libro Cose mai successe e Ines Testoni, docente di psicologia sociale dell’Università di Padova, con Il terzo sesso. Perché Dio non è maschio e altre questioni di genere; Francesca Marzia Esposito, autrice di Ultracorpi. La ricerca utopica di una nuova perfezione.

Libri ma anche musica e teatro itinerante con Lucina Lanzara, gli artisti del Teatro Bastardo, e i giovani musicisti del Conservatorio di Musica Alessandro Scarlatti di Palermo.

Ricco di stimoli e proposte anche il programma di editoria per bambine e bambini curato dalla Libreria Dudi di Maria Romana Tetamo, che ogni anno coinvolge autori e autrici, illustratori e illustratrici del panorama nazionale per presentare le ultime novità editoriali, con letture ad alta voce e laboratori pratico creativi e una serie incontri dedicati ai temi della letteratura per l’infanzia e all’educazione in generale. Il programma di quest’anno si aprirà, giovedì pomeriggio (ore 17.30), con lo spettacolo inaugurale Katitzi, riscrittura scenica e regia di Gisella Vitrano, con Marcella Vaccarino e Dario Muratore, tratto dal libro di Katarina Taikon edito da Iperborea.

In programma inoltre gli incontri organizzati in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti di Sicilia su Giustizia e Legalità  con Teresa Principato, Maurizio De Lucia, Elvira Terranova, Salvo Palazzolo, Giacomo De Girolamo e Nello Trocchia

Il Festival è organizzato dall’Associazione Una marina di libri E.T.S. in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale Piazza Marina & Dintorni, Navarra Editore, Sellerio Editore e Libreria Dudi. Con il patrocinio del Comune di Palermo, Regione Sicilia, Università degli Studi di Palermo e AIE – Associazione Italiana Editori.

Autori Sellerio Editore per Una marina di libri 2024:Adriano Sofri, Saba Anglana, Bernardo Zannoni, Maurizio Carta, Giorgio Fontana, Gioacchino Lanza Tomasi. E una nuova edizione de Il Principe fulvo di Salvatore Silvano Nigro.

Autori Navarra Editore per Una marina di libri 2024Alessio Calaciura, Calogero Ferrara e Francesco Petruzzella, Anna Rosa Gagliano. Mariuccia Noto, Maria Teresa Coraci, Mariacristina Di Giuseppe, Vito Lo Scrudato, Domenico Occhipinti, e per il programma infanzia Daniela Lo Secco, Cristina Cucinella e Evelin Costa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

.

 

 

 

 

 

 

.

.

 

 

 

 

 

 

 

.

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

o.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Tararà”, adattamento teatrale in lingua siciliana di alcune novelle pirandelliane

Lo spettacolo è in programma Il 28 giugno, alle 18, al Circolo Empedocleo

Racalmuto festeggia San Calogero

Oggi un'intera giornata sarà dedicata al "Santo nero" molto amato in tanti centri dell'agrigentino. La statua di San Calogero si venera da secoli nella chiesa di San Francesco

“La Sicilia di Rosa”

Oggi, 23 giugno, il Centro Studi di Cultura Siciliana e del Mediterraneo inaugura a Licata una mostra di dipinti dedicata a Rosa Balistreri

Il frutto dell’estate che fa bene alla salute

Buonissimo, goloso, estivo e tanto atteso