Fondato a Racalmuto nel 1980

“Scenari di Pace: il ruolo dei Popoli e della Cultura”

Agrigento, al Museo “Pietro Griffo” Conferenza internazionale per la pace nell’ambito della settantaseiesima edizione del Mandorlo in Fiore

“Scenari di Pace: il ruolo dei Popoli e della Cultura” è il tema della conferenza, programmata nell’ambito del 76° Mandorlo in Fiore, in programma oggi, martedì 12 marzo dalle ore 15 al Museo Archeologico Pietro Griffo di Agrigento.

Il messaggio di amicizia tra i popoli, che appartiene al Mandorlo in Fiore e ad Agrigento si traduce dunque in una conferenza internazionale per la pace: un obiettivo che unisce volontà e sensibilità culturali in coerenza con i principi ispiratori del programma dell’anno 2025 di Agrigento Capitale Italiana della Cultura.

L’iniziativa è promossa dal Distretto Turistico-DMO Valle dei Templi con il Comune di Agrigento, il Polo territoriale universitario di Agrigento, il Parco Archeologico della Valle dei Templi e il Corpo Consolare di Palermo.

Introdurrà la conferenza l’amministratore della DMO, Fabrizio La Gaipa. Interverranno, tra gli altri, il Consigliere di Ambasciata e responsabile del Progetto “Turismo delle Radici” presso la Direzione Generale Italiani all’Estero del Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Giovanni De Vita, il console onorario della Repubblica di Costa D’Avorio – decano del Corpo Consolare di Palermo, Ferdinando Veneziani, il console onorario della Repubblica di Corea e segretario Generale del Corpo Consolare di Palermo, Antonio Di Fresco, il console onorario del Brasile, Rosalia Calamita, il console onorario dei Paesi Bassi, Emanuele Pirazzoli, e il deputato Calogero Pisano, segretario della XIV Commissione Politiche dell’Unione Europea.

Le conclusioni saranno affidate al presidente del “Polo territoriale universitario di Agrigento” e professore ordinario della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Palermo, Giovanni Francesco Tuzzolino.

La conferenza sarà aperta dai saluti del Prefetto di Agrigento, Filippo Romano, del sindaco di Agrigento e presidente del Distretto Turistico Valle dei Templi, Francesco Miccichè, dell’assessore alla Cultura, Costantino Ciulla, dell’ Assessore Carmelo Cantone, coordinatore del Mandorlo in Fiore, del presidente della Fondazione Agrigento 2025, Giacomo Minio.

A seguire è prevista la tradizionale cerimonia dell’unione delle fiaccole sul tripode dell’Amicizia, che sarà arricchita dal mescolamento delle “terre”. Ogni gruppo, infatti, porterà una manciata della propria terra, che, unita, formerà la “Terra della Pace e Concordia tra i popoli” nella quale verrà piantato un ulivo, quale simbolo di pace.

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Conosce i segreti dei libri e degli scrittori di ogni tempo

Conversazione con Salvatore Ferlita, docente universitario, saggista e critico letterario. Il 17 aprile alla libreria Feltrinelli di Palermo la presentazione del suo nuovo libro Pirandello di sbieco, edito da Sellerio

“Tra Terra e Acqua: Antiquarium del Mare”

Agrigento, a Casa Sanfilippo la presentazione del volume in memoria di Daniele Valenti

“Cucina in giallo”

Al Museo "Pietro Griffo" di Agrigento Gaetano Savatteri presenta la nuova Antologia di Gialli edita da Sellerio

Gianfranco, l’eremita che amava costruire giocattoli

Una vita travagliata quella di Gianfranco Messana: l'abbandono della madre a Milano, l'infanzia difficile a Racalmuto e poi pellegrinaggi in Grecia e in Spagna. L'unica sua passione: costruire giocattoli. A Mori, vicino Rovereto, dove visse negli ultimi anni, il suo ricordo ancora vivo.