Fondato a Racalmuto nel 1980

“Dare ascolto e voce ai minori”

“La cultura del rispetto dei bambini e degli adolescenti”Realmonte, il Comune pianifica i primi interventi con il Garante dell’Infanzia

Un momento dell’incontro

“Promuovere iniziative per la diffusione di una cultura dell’infanzia e dell’adolescenza; dare ascolto e voce ai minori, incontrandoli e valorizzando le loro riflessioni ed esigenze, segnalando ai  servizi sociali e all’autorità giudiziaria situazioni che richiedono interventi di carattere assistenziale o giudiziario ed accogliere le segnalazioni di presunti abusi relativi a bambini o adolescenti e fornire informazioni sulle modalità di tutela”.

Sono alcuni degli obiettivi al centro degli interventi pianificanti dal Comune di Realmonte con il Prof. Francesco Pira, neo Garante dell’Infanzia.

“Un primo incontro per realizzare una rete  territoriale – spiega il sindaco Sabrina Lattuca – allo scopo di osservare e  monitorare la nostra realtà, promuovendo l’ascolto e le attività finalizzate alla cultura del rispetto dei bambini e degli adolescenti. Un servizio per prevenire eventuali situazioni di disagio nonché per formare le nuove generazioni. Un ulteriore servizio utilissimo per la comunità di Realmonte”.

Presenti all’incontro con il Garante dell’Infanzia l’assessore al ramo, Domenico Coco, le forze dell’ordine, funzionari e consiglieri comunali.

 

 

 

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Ecco come è nato il mio Libro”

Ad Ucria la presentazione del libro L’eretico don Paolo Miraglia di Carmelo Sciascia. L' intervento dell’Autore

“Mafia di Casa nostra”

Rassegna letteraria "Sùrfaro", le foto dell'incontro con gli scrittori Carmelo Sardo e Gaetano Savatter

“La mia Racalmuto come Pamplona”

Un'intervista a Leonardo Sciascia realizzata da Giuseppe Troisi e pubblicata dal "Giornale di Sicilia" il 6 luglio 1986.

Premio Karkison 2024, si preannuncia una edizione “di alto livello”

Carmelo Cantone, organizzatore del Premio: "Non è semplice il lavoro della Giuria, ma siamo convinti che il pubblico apprezzerà e condividerà le decisioni”