Fondato a Racalmuto nel 1980

I concerti del “Terzo millennio”

Il 5 e 6 gennaio, a Racalmuto e Grotte, l’esibizione del coro filarmonico diretto dal M° Domenico Mannella

Il coro filarmonico “Terzo Millennio”

Dopo i concerti natalizi, il coro filarmonico “Terzo Millennio” torna ad esibirsi con due serate che si terranno il 5 gennaio alle 20 al teatro Regina Margherita di Racalmuto e il 6 gennaio alle 19 nella chiesa Madre di Grotte.

Il M° Domenico Mannella

Il coro, diretto dal M° Domenico Mannella, pianista e direttore di Coro al Conservatorio di Palermo, recentemente premiato ad Agrigento con attestato di merito “Araldo della Cultura pirandelliana”, proporrà brani e canti natalizi, dal Canticorum Iubilo di Handel alle tradizionali e popolari nenie natalizie siciliane.

 

Melania Marchese, mezzosoprano

Nel corso dei due concerti parteciperanno nuove leve della musica e del bel canto: Elena Mattina, laureanda in violino e Aurora Pilato, laureata in Flauto traverso a Caltanissetta, il Mezzosoprano Melania Marchese, laureata a Catania e il tenore Lillo Bellomo, laureato al “Santa Cecilia” di Roma.

 

Lillo Bellomo, tenore

Le due serate, realizzate con il patrocinio dei Comuni di Racalmuto e Grotte, saranno condotte da Tiziana Messina, Adele Maria Troisi e Mirella Salvaggio.

Il coro “Terzo Millennio”, ormai punto di riferimento in tutta la provincia di Agrigento e non solo, vanta quasi trent’anni di attività svolgendo un ruolo importante per tanti appassionati e per diverse generazioni di giovani che si continuano ad avvicinarsi alla musica.

Prossimi concerti, dopo quelli del 5 e 6 gennaio, al Circolo “Empedocleo” di Agrigento il 22 febbraio e diversi appuntamenti negli istituti secondari dell’agrigentino e anche fuori Italia.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Aggressioni al personale sanitario

Il Presidente dell'Ordine dei Medici di Agrigento: "Individuare ogni possibile deterrente per far sì che episodi di questo tipo non abbiano a ripetersi"

Aragona, una mostra fotografica racconta il duro lavoro dei minatori

E' stata allestita nella sede della Camera del lavoro e sarà esposta il 23 febbraio

“Di sicuro partimmo da lì, da quel Liceo Empedocle che…”

Ricordi. "Come ci si conosce al liceo, non ci si conosce da nessun’altra parte.."

“Storie d’argilla – La bottega del giovane vasaio”

Canicattì, domenica 25 febbraio Laboratorio gratuito per ragazzi all'Antiquarium Vito Soldano