Fondato a Racalmuto nel 1980

Sciacca, il Volontariato tra coesione sociale e beni comuni

Incontro nella Sala Blasco del Comune nella giornata dedicata ai tanti volontari saccensi

Un momento dell’incontro

Un incontro, un momento di ascolto, di confronto e di programmazione, nella giornata internazionale dedicata ai tanti volontari saccensi, uomini e donne che si spendono per il loro contesto sociale, portando sostegno, aiuto e cultura a vantaggio della comunità. È stato organizzato ieri pomeriggio nella Sala Blasco del Palazzo Comunale dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Sciacca con il Cesvop, uniti anche da un patto di collaborazione, già firmato qualche mese fa, per la gestione condivisa della Casa del Volontariato di Sciacca, ad oggi in ristrutturazione, per un finanziamento dello stesso Cesvop.

“È la prima volta – dice l’assessora Agnese Sinagra – che Sciacca offre un momento di incontro ai tanti volontari che operano sul territorio, sia all’interno di associazioni e sodalizi riconosciuti o spontanei, sia nell’impegno come singoli cittadini ispirati dal valore dell’aiuto reciproco. All’incontro abbiamo voluto dare il titolo ‘Ascolto’, che è il primo atto di offerta al prossimo che un volontario esercita, ma ascolto anche come fine e tema della giornata. I tanti presenti, infatti, hanno dato testimonianza del loro impegno raccontando cosa fanno per la comunità ogni giorno, quale sia la loro visione della città e quali progetti o obiettivi stiano cercando di portare a termine, nell’immediato futuro”.

Durante l’incontro, gli intervenuti sono stati invitati a lasciare le proprie referenze in un registro per aggiornare i contatti e per censire le associazioni che operano nel territorio, anche per migliorare le connessioni e il dialogo tra volontari e istituzione. Presenti le associazioni del terzo settore, che si occupano della cura delle persone, delle fragilità sociali, della povertà, della disabilità, ma anche della cura degli anziani, o della crescita dei bambini, della loro formazione nei valori della civile convivenza e del rispetto del bene comune.

Altri volontari hanno parlato del loro impegno nella attenzione e nella promozione del territorio, attraverso il recupero e il riordino di beni e di luoghi simbolo della città e del loro stato di conservazione. Fra queste, anche associazioni e volontari che si occupano del benessere degli animali, cani e gatti in particolare, che hanno raccontato il valore fondamentale che riveste l’educazione dei cittadini al rispetto degli animali liberi, nel segno del miglioramento della convivenza fra persone e animali.

“L’entusiasmo è stato toccante sottolineano – l’assessora Agnese Sinagra e la rappresentante regionale del CeSvop Maricetta Venezia – Immediatamente, da questo raccontarsi e ascoltare reciproco sono nati nuovi contatti fra le persone e nuove idee per un prossimo futuro. Il volontariato vive e si sostiene per l’iniziativa disinteressata delle persone: se tanta altra gente si avvicinasse alle associazioni per collaborare al benessere collettivo, potremmo superare tanti problemi che oggi sono ancora presenti e tediosi”.

L’incontro “Ascolto” in Sala Blasco ha visto nascere un altro Protocollo di Intesa, siglato fra il Comune di Sciacca e Cittadinanzattiva APS: l’assessora Sinagra e la referente Pierina Di Martino hanno firmato l’atto di nascita di uno sportello di ascolto e di supporto al cittadino, che avrà sede all’interno dei locali del palazzo comunale. “Lo sportello, spiega Pierina Di Martino, fornirà al cittadino sostegno all’approccio con la macchina burocratica e indirizzare al meglio gli utenti verso la risoluzione delle loro necessità. Lo sportello si arricchirà anche della presenza di una mediatrice culturale di lingua araba, che si è resa disponibile, a titolo gratuito, per seguire l’utenza straniera”.

“Ci si augura che l’apertura dello sportello possa coinvolgere – aggiunge Agnese Sinagra – diversi volontari e ampliare la possibilità di supporto e dialogo con la gente che vi si rivolge, focalizzando anche su problematiche e obiettivi diversi e più complessi”.

L’incontro in Sala Blasco con i volontari saccensi si è chiuso con un momento conviviale offerto dal Cesvop, con la collaborazione dell’azienda Chimera, che ha donato delle casse di arance locali, e l’IISS “Amato Vetrano”, presente con il professore Marciante e alcuni alunni, che hanno supportato la buona riuscita dell’evento.

“Il volontariato a Sciacca è una realtà viva ed efficace – conclude l’assessora – Sinagra, che va promossa, sostenuta e incentivata. I progetti e gli obiettivi vanno pianificati e perseguiti insieme, per renderli reali, efficaci e coerenti. Ringrazio tutti gli intervenuti e tutti i volontari che sostengono le fragilità molteplici di questa città e li invito sempre a collaborare con questa amministrazione, che è aperta e sensibile al benessere dei cittadini”.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Quando agli Esami di Stato arrivava l’ora X

Rinunciavi magari a svuotare la vescica per dare più tempo a pescare senza occhi vigilanti i temi che pensavi potessero servire. Ed in quel momento la magia si faceva concretezza

Storie che provengono dal Mediterraneo

La Giornata Mondiale del Rifugiato a Palma di Montechiaro

“La voglia e il desiderio di sognare”

Concorso Letterario Nazionale "Raccontami, o musa". “Fabbricanti di sogni" il tema dell'ottava edizione. Il Bando

Racalmuto festeggia San Calogero

Domenica 23 giugno un'intera giornata sarà dedicata al "Santo nero" molto amato in tanti centri dell'agrigentino. La statua di San Calogero si venera da secoli nella chiesa di San Francesco