Fondato a Racalmuto nel 1980

Valle dei Templi, un fine settimana tutto da vivere

La Valle, il museo archeologico Griffo e la Villa Romana di Realmonte aprono le porte ai visitatori gratuitamente per due giorni consecutivi

Villa Romana Realmonte. Foto di Angelo Pitrone.

La Valle dei Templi, il museo archeologico Griffo e la Villa Romana di Realmonte aprono le porte ai visitatori gratuitamente per due giorni consecutivi il 4 e il 5 novembre e sarà anche possibile visitare le mostre in corso. A Villa Aurea, l’ esposizione de “La bottega di Leonardo – La Vergine delle Rocce” che costruisce un percorso inedito nelle botteghe fiorentine a partire dalla Vergine Cheramy, finora solo in collezione privata; al Museo archeologico Griffo è in corso, “Archeologia a 33 giri. Vinili da museo”, particolarissima rassegna dedicata alle cover dei vinili a tema archeologico. 

CoopCulture comunica, inoltre, che sono sempre disponibili i percorsi immersivi. “Come la visita dedicata alle necropoli delle prime comunità di cristiani agrigentini, tra arcosoli, formae e sepolture, fino alla Grotta Fragapane, la catacomba più grande della Valle: ogni giorno alle 10.15, 11.30, 12.45, e fino a venerdì, anche alle 14. Alle 15 e alle 16 è disponibile il percorso guidato e approfondito di due ore, “Valle senza segreti” che coniuga la visita al tratto principale della Valle all’itinerario dei percorsi sotterranei.  Solo domenica (alle 10, alle 11 e alle 12) si potrà scendere nell’ipogeo Giacatello per scoprire il mondo sotterraneo realizzato dai greci di Akràgas per captare, trasportare e conservare l’acqua”.

Sabato e  domenica alle 14, “le famiglie possono infine partecipare “ad un percorso costruito proprio pensando alle feste di Ognissanti: Il Refrigerium e altre storie permetterà  di comprendere la trasformazione del complesso monumentale del sito da collina sacra per i greci a luogo di sepoltura e preghiera per i primi cristiani. Dai Templi di Giunone e della Concordia, i visitatori con la guida dell’archeologo, si addentreranno nel percorso paleocristiano fino alle catacombe seguendo un tragitto di solito non accessibile.  Se invece si vuole avere una visione inedita e immersiva, ecco pronta la app Valle 3d con cui seguire un percorso che parte da porta V”.

Per chi, infine, vuole vivere “un’esperienza di gusto” potrà conoscere a Casa Barbadoro  i prodotti Diodoros (nati e coltivati nella Valle), ma anche partecipare (su prenotazione) ad aperitivi e degustazioni.

Articolo precedente
Prossimo articolo

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Raffadali, apre il nuovo sportello del Centro per l’Impiego

Il sindaco Silvio Cuffaro: "Riusciremo a garantire una migliore fruibilità dei servizi alla popolazione residente"

“Comprendere e Affrontare la Migrazione in Sicilia”

E' il tema del Work shop in programma a Sciacca il 24 e 25 giugno

“Tararà”, adattamento teatrale in lingua siciliana di alcune novelle pirandelliane

Lo spettacolo è in programma Il 28 giugno, alle 18, al Circolo Empedocleo

“Premio di Arte e Cultura Siciliana Ignazio Buttitta”. Ecco i vincitori

La cerimonia di consegna il 28 giugno al Parco Letterario Luigi Pirandello