Fondato a Racalmuto nel 1980

“Note tra le Righe”

Nuovo progetto per la Biblioteca Comunale di Montevago, il sindaco: “Investiamo sui giovani e la cultura”

Il sindaco di Montevago Margherita La Rocca Ruvolo 

“Note tra le Righe” è il nuovo progetto finanziato al Comune di Montevago dal Dipartimento Politiche giovanili della Presidenza del Consiglio dei ministri nell’ambito dell’avviso pubblico “Giovani in Biblioteca” per la realizzazione di “azioni volte a favorire e sostenere la creazione di spazi di aggregazione destinati alle giovani generazioni”.

“Anche in questa occasione, grazie a un lavoro di squadra, alla collaborazione con le associazioni del territorio, alla professionalità e alla tempestività dei nostri uffici comunali nel partecipare ai bandi con progetti di qualità – dice il sindaco Margherita La Rocca Ruvolo – siamo riusciti ad ottenere un finanziamento significativo per la programmazione di una serie di attività nella Biblioteca Comunale. Uno spazio pubblico importante su cui in questi anni abbiamo investito molto, sia per quanto riguarda la riqualificazione strutturale, la tecnologia e l’arredamento sia per il potenziamento dell’offerta libraria; è da tre anni, infatti, che acquistiamo libri partecipando ai bandi del ministero della Cultura e della Regione Siciliana. Adesso questo nuovo progetto che darà l’opportunità ai nostri giovani e non solo di vivere al meglio la biblioteca. Tante le attività – aggiunge il sindaco di Montevago – e le iniziative previste: laboratori di “Lettura ad alta voce”; incontri di affascinazione alla musica tramite esecuzioni ed ascolti guidati e creazione di un gruppo musicale; laboratorio di letto-scrittura Rrap-Trap pensato per i ragazzi dai 17 ai 25 anni dove l’espressività del linguaggio rap e trap sarà il canale per porre l’accento sull’aspetto emotivo e narrativo della musica hip-op e su ciò che rende il linguaggio madre della cultura giovanile contemporanea. Inoltre i giovani partecipanti integreranno i testi d’autore con temi di attualità quali bullismo, legalità, violenza di genere, parità di genere. Al termine del laboratorio i testi verranno trasformati in brani musicali e sarà realizzato un videoclip. Inoltre: laboratori di circle songs che consentiranno di fare musica all’interno di un coro per esplorare la propria emotività, scoprire la dimensione interiore e quindi sviluppare e affinare la propria affettività; laboratori di orientamento per sostenere i progetti futuri dei giovani aiutandoli a conoscersi e a comprendere le proprie qualità e le proprie inclinazioni. Infine: creazione del gruppo “Amici della Cultura”, una sorta di comitato di gestione delle attività culturali, strumento di promozione della cultura giovanile, di aggregazione settimanale aperto dai 18 ai 35 anni, che utilizzerà tutte le potenzialità della biblioteca organizzando cineforum mensile, incontri e dibattiti con personaggi di rilievo locale, regionale e nazionale”.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Comprendere e Affrontare la Migrazione in Sicilia”

E' il tema del Work shop in programma a Sciacca il 24 e 25 giugno

“Tararà”, adattamento teatrale in lingua siciliana di alcune novelle pirandelliane

Lo spettacolo è in programma Il 28 giugno, alle 18, al Circolo Empedocleo

Racalmuto festeggia San Calogero

Oggi un'intera giornata sarà dedicata al "Santo nero" molto amato in tanti centri dell'agrigentino. La statua di San Calogero si venera da secoli nella chiesa di San Francesco

“La Sicilia di Rosa”

Oggi, 23 giugno, il Centro Studi di Cultura Siciliana e del Mediterraneo inaugura a Licata una mostra di dipinti dedicata a Rosa Balistreri