Fondato a Racalmuto nel 1980

Madonna del Monte, quella “promessa” che ha fatto vibrare le anime di tanti

Quello di Mattia Bonetta e Stefano Spataro non è stato un semplice ringraziamento, è diventato un vero e proprio inno alla gioia, alla vita, all’amicizia.

Mattia Bonetta e Stefano Spataro

Hanno tenuto Racalmuto col fiato sospeso per settimane Mattia Bonetta e Stefano Spataro, i due giovani racalmutesi coinvolti lo scorso ottobre in un gravissimo incidente stradale.

Dagli ospedali di “Villa Sofia” di Palermo e “Sant’Elia” di Caltanissetta durante le prime settimane di novembre non arrivavano notizie confortanti. Troppo giovani Mattia e Stefano, 22 e 24 anni, troppo amati da una comunità che si è stretta attorno alle famiglie e ha deciso di partecipare ad una veglia di preghiera presieduta da Don Carmelo La Magra.

In tanti la vigilia di Tutti i Santi presso la chiesa Madre di Racalmuto hanno invocato la grazia: concedere la vita, la salute, la gioia a Mattia e Stefano.

Oggi, ad otto mesi dall’incidente, i due giovani, così come vuole la tradizione, hanno salito a cavallo la lunga scalinata della Madonna del Monte. Uno scalpitio ancora più emozionante del solito ha accompagnato queste due promesse: prima è arrivato Stefano e poi Mattia.

Don Carmelo La Magra ha atteso l’arrivo dei due giovani e poi ha invocato per entrambi la benedizione della Madonna.

Sebbene sia stata una mattinata piena di emozioni e di grazie per le numerose promesse fatte alla Madonna, quella di Mattia e Stefano ha fatto vibrare le anime dei numerosissimi presenti.

Il loro non è stato un semplice ringraziamento, è diventato un vero e proprio inno alla gioia, alla vita, all’amicizia.

Vedere i due ragazzi cercarsi, stringersi, abbracciarsi ha restituito ad amici e parenti la forza di un sentimento, l’amicizia, che sopravvive alle difficoltà e ai dolori che la vita impone.

La gioia dei due ragazzi è diventata palpabile riflesso nei volti dei loro familiari. Oggi le lacrime amare versate in questi lunghissimi mesi sono diventate lacrime di gioia, soprattutto nei volti delle loro meravigliose mamme.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

Agrigento, nasce il Centro di Ascolto per persone con problemi di ludopatia e sovraindebitamento

Verrà presentato il 26 aprile al Palazzo vescovile di Agrigento nel corso del convegno sul tema “Disturbo da gioco d’azzardo e sovraindebitamento”. 

Allergie, come prevenire i sintomi e le complicanze

Se ne parla nello Speciale Medicina di Simona Carisi in onda su Teleacras

Acqua, la paura di vivere il già vissuto

"Senz’acqua non si può vivere. E se dovessi scegliere tra cultura e acqua non avrei alcun dubbio di dire ACQUA"

In moto alla scoperta dei Borghi più Belli della Sicilia

"Wonder Italy" fa tappa a Sciacca, Realmonte, Aragona e Agrigento