Fondato a Racalmuto nel 1980

Porto Empedocle. Un bel gesto di amore e di… Cuore

la Presidente del Consiglio comunale Marilù Caci dona alla scuola “Livatino” un defibrillatore

Marilù Caci  consegna il defibrillatore al Preside Claudio Argento 

Spesso si fa un gran parlare dei costi della politica, delle indennità di carica, dei gettoni di presenza che maturano con la partecipazione a riunioni di consigli comunali o di commissioni consiliari. E la gente, anche in virtù dei pochi risultati ricevuti dalla classe politica, si lascia andare a giudizi sommari facendo, come si suol dire,  di tutte le erbe un fascio.

Da Porto Empedocle, comune che in questi anni ha vissuto grossi problemi di natura finanziaria, vi raccontiamo invece una notizia che ha per protagonista il massimo rappresentante del Consiglio Comunale. Destinando il 30% della propria indennità di carica, la Presidente del Consiglio Comunale Marilù Caci ha donato all’I.C. “Livatino” un defibrillatore. Un bel gesto di amore e di… cuore, possiamo dire, che avvicina le Istituzioni politiche a quelle scolastiche.

Con una semplice cerimonia, a cui hanno partecipato anche alcune classi di scuola secondaria di I Grado, Marilù Caci ha consegnato al dirigente scolastico Claudio Argento l’importante strumento che può salvare una vita in pericolo, in attesa di un intervento medico specializzato.

“Ho pensato di compiere questo gesto e di destinare il mio contributo all’acquisto di defibrillatori da donare alle scuole – ha detto Marilù Caci- perché ritengo al primo posto la salvaguardia della salute dei nostri giovani. Ho partecipato ad un corso di primo soccorso pediatrico organizzato dalla Croce Rossa Italiana presso l’asilo nido dove frequenta mio figlio e ho capito l’importanza di questo strumento, che, se usato bene e nei tempi giusti, può fronteggiare con successo casi di arresto cardiaco”.

Un momento della cerimonia di consegna

Il bel gesto ha riscosso il consenso da parte di tutta la comunità scolastica della “Livatino”. Nel ricevere lo strumento salvavita che è stato collocato nel plesso “Vivaldi” frequentato da alunni di scuola secondaria di I Grado, il Dirigente Scolastico Claudio Argento ha ringraziato il presidente del Consiglio comunale della città marinara sottolineando che da oggi la struttura scolastica ha un elemento importante di sicurezza in più per gli alunni che frequentano le lezioni.

La presenza all’interno delle scuole di dispositivi di defibrillazione, assieme a personale adeguatamente formato, riveste pertanto un ruolo fondamentale nell’assicurare un intervento pronto nei confronti dell’arresto cardiaco improvviso. Gli stessi genitori, sempre molto attenti alla salute dei propri figli, saranno più inclini ad affidarli ad una scuola dotata di tali dispositivi salvavita.

La presenza di un defibrillatore è di fondamentale importanza anche dal punto di vista culturale: infatti, le strutture scolastiche si rivelano particolarmente adatte allo svolgimento di iniziative atte alla diffusione capillare della cultura della cardio-protezione.

Condividi articolo:

spot_img

Block title

“Il piacere di scrivere – il sogno di pubblicare”

Agrigento, a "Le Fabbriche" seminario di scrittura creativa condotto da Roberto Alajmo

“Rahal Città del Sale e della Musica”

Racalmuto, dal 3 al 6 giugno al Teatro Regina Margherita la decima edizione del Concorso Nazionale per le Scuole Medie ad Indirizzo Musicale

“Come gestire le emergenze ostetriche”

E' il tema del convegno in programma ad Agrigento il 21 maggio

“Una Marina di Libri”, dal 6 al 9 giugno il Festival dell’Editoria Indipendente

Il 24 maggio al Parco Villa Filippina di Palermo la conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2024. "Oltre i Confini" il tema di quest'anno