“YAB”, nel centro storico di Girgenti il primo festival di musica elettronica

|




Dieci ore no-stop di dj set, in Piazza San Francesco, fino alle prime luci dell’alba, accompagnate da suggestive proiezioni artistiche.

biondi m

È stato presentato questa mattina alla stampa  “YAB –Edizione zero”, il primo festival di musica elettronica nel centro storico. Il prossimo 14 agosto piazza San Francesco, nei pressi della centrale via Atenea, ospiterà una serata particolare: dieci ore no-stop di dj set fino alle prime luci dell’alba, accompagnate da suggestive proiezioni artistiche. Si alterneranno alla consolle, dalle ore 21 in poi, quattro performers: Miss Palmer, Antartica, Santo e Hooker.

Durante la serata, inoltre, un’estemporanea di pittura donerà un tocco di colore al centro storico. Saranno infatti messi a disposizione di artisti e di chiunque volesse esprimere la propria creatività, pittura e pannelli, i quali rimarranno esposti in via Pirandello anche nei giorni successivi.

I promotori dell’evento sono i due locali di Piazza San Francesco: Mojo-Wine bar e Pani’n Plaza, con il patrocinio del Comune di Agrigento. YAB è sponsorizzato da: Andrea Furnari, Teleacras, i due b&b Villa Carlotta e Via dei templi, Sal8, Terracotta, Cafè Girasole, Osteria dei pastai e Perbacco. In occasione della notte di Ferragosto i ristoranti e i locali della via Atenea saranno aperti.

“L’obiettivo dell’eventoè stato spiegato durante la presentazione- è animare e valorizzare le vie del centro storico nella notte di Ferragosto, offrendo ai turisti presenti in città e agli agrigentini una serata di musica. Il significato del progetto però, come spiegano gli organizzatori, ha un significato ancora più profondo.

“L’evento YAB – ha inoltre sottolienato Davide Lo Iacono, direttore artistico del festival – è il risultato concreto di un’idea ambiziosa nata dalla sinergia tra semplici cittadini che intendono spendersi come risorse umane in nome di un qualcosa a cui tutti tendiamo, ovvero la rinascita culturale e sociale di Agrigento”.

 Nella foto un momento della conferenza stampa

 

  

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *