Venerando e quel “giardino del silenzio”

Venerando Bellomo, il ricordo di Daniela Spalanca