“Un esempio illuminato di libero professionista”

da | 20 Feb 21

L’Ordine degli Ingegneri di Agrigento istituisce un premio per i laureandi in ingegneria dedicato alla memoria dell’Ingegnere Accurso Pippo Oliveri

 Accursio Pippo Oliveri

L’Ordine degli Ingegneri di Agrigento ricorda Accurso Pippo Oliveri, morto prematuramente nel 2018. Un premio per i laureandi in ingegneria sarà dedicato alla sua memoria

“L’iniziativa, dice il presidente Calogero Zicari – servirà per commemorare l’ingegnere scomparso prematuramente il 23 luglio 2018, un “esempio illuminato di libero professionista. Di lui conserviamo il ricordo del grande impegno profuso sia per il progresso della figura dell’ingegnere, ma anche per il suo ruolo culturale e sociale”.

Al premio potranno partecipare solo gli studenti di Ingegneria Civile, Ingegneria dei Sistemi Edilizi e Ingegneria Edile Architettura (tranne le lauree triennali), di tutte le università italiane nell’anno accademico 2019/2020, da concludersi però con la sessione di marzo-aprile 2021.

Previsti due premi in denaro: il primo da 2mila euro ed il secondo da 1.500 euro, che “saranno consegnati a coloro che abbiano sviluppato con chiarezza e spirito critico i contenuti rispondenti alle specifiche indicate nel bando”,

Il bando è consultabile integralmente sul sito on line dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Agrigento.

Questo  il link https://bit.ly/2NguzV3

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone