Un cocomero. Ma chi l’avrebbe mai detto!

di | 7 Giu 21

Salute. Forse molti non sanno che l’anguria, frutto simbolo della stagione estiva, oltre che buonissimo da assaporare e da sfruttare per le sue proprietà rinfrescanti e diuretiche, ha anche potenti proprietà afrodisiache.

Simona Carisi

L’anguria è il frutto simbolo della stagione estiva. Con il caldo  siamo sempre alla ricerca di qualcosa di rinfrescante e che aiuti il nostro corpo a disperdere il calore. Forse  molti non sanno che il cocomero, oltre che buonissimo da assaporare e da sfruttare per le sue proprietà rinfrescanti e diuretiche, ha anche potenti proprietà afrodisiache.

Il cocomero, conosciuto anche come anguria, ha davvero un buon sapore e proprietà nutritive di cui è ricco, ma è anche un ottimo “stimolatore dei sensi”…risveglia infatti l’eros per azione di un aminoacido in esso contenuto che determinando la dilatazione dei vasi sanguigni produce effetti all’interno del nostro corpo, che non hanno nulla da invidiare al viagra..lo sapevate?

Frutto tipicamente estivo, dunque, dissetante, ricco di vitamine e di citrullina, un aminoacidob che interviene nella regolazione della pressione arteriosa anche attraverso il buon mantenimento elastico dei vasi, quindi ottimo controllore contro quel che di negativo si può scatenare nel cuore.

L’anguria è molto ricca di acqua, ne rappresenta circa il  95% e scarsa di calorie; ecco perchè questo frutto delizioso entra a far parte delle diete per perdere peso. L’acqua in esso contenuto, insieme al “licopene”  rappresentano gli elementi principali per una buona salute e una buona forma fisica. Il licopene, sostanza che ne determina la colorazione rossa, contenuta anche nei pomodori, agisce nell’organismo attraverso un’azione anti-ossidante, contro, cioè, il materiale di scarto delle cellule, praticamente ciò che tutti oramai conosciamo bene: i “radicali liberi”. Quindi  consumare anguria vuol dire migliorare la nostra pelle, prevenire rughe ed invecchiamento, proteggere il cuore, e, insieme alla quantità di potassio in essa contenuta, concorrere alla riduzione nel circolo ematico del colesterolo, migliorando la circolazione e regolando il battito cardiaco.

L’ anguria oltre a depurare l’organismo, aiuta a combattere le temperature elevate, disintossica ed effettua azione diuretica, importante per chi soffre di edemi nelle gambe, ovvero di quel gonfiore causato da trattenimento di liquidi spesso dipendente o conseguente ad alcuni tipi di patologie, che oltre ad essere anti-estetico, causa problemi nel movimento e malessere fisico generale. Ma la depurazione messa in moto dall’anguria agevola anche le funzionalità renali e cardiache. Il licopene contribuisce a proteggere anche le ossa. Infatti  il meccanismo d’azione del potassio interviene anche qui, facendo fissare il calcio nelle ossa, rendendole sane, forti e meno suscettibili all’osteoporosi. Dobbiamo ricordare che la degenerazione del tessuto, osseo legata all’età che avanza ed alla carenza di ormoni, colpisce le donne, ma anche gli uomini.

Anche l’anguria contiene vitamina C, pertanto maggiori difese da parte del sistema immunitario, protezione del nostro corpo dall’invecchiamento cellulare e dallo stress ossidativo, maggiore concentrazione ed attenzione a livello del sistema nervoso centrale, migliori sogni la notte ed anche, per la buona quantità di vitamina B6, si avrà la produzione di sostanze chimiche responsabili degli sbalzi d’umore, cioè della serotonina e dopamina, per cui più positività nei confronti della giornata non appena alzati dal letto e, perché no, nei confronti della vita. La presenza di vitamina C, inoltre, migliora la produzione di collagene per cui accelera la guarigione delle ferite. Come le cipolle e l’aglio contiene i flavonoidi e i carotenoidi che riducono le infiammazioni croniche presenti nel nostro corpo e riattivando il metabolismo aiuta a perdere peso e a mantenersi in forma.

E allora, con tutti i benefici elencati per la salute e l’azione afrodisiaca che combatte nell’uomo la disfunzione erettile. cosa si vuole di più in estate? Ma un cocomero…chi l’avrebbe mai detto!

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About Simona Carisi

Avatar SALUTE di SIMONA CARISI. Medico chirurgo, specialista in immuno-ematologia. Se il sintomo c'è..........

Connect

View all Posts

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


Facebook