Tumori. “La diagnosi precoce può davvero salvare la vita”

|




Screening oncologici, l’ASP di Agrigento lancia uno spot per sensibilizzare la popolazione della provincia ad aderire alle campagne di prevenzione. Guarda il video

Uno spot per sensibilizzare ulteriormente la popolazione della provincia ad aderire alle campagne di screening per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori. L’ iniziativa è promossa dalla Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento. Il video è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa e sarà visibile nelle  tv, sulle testate giornalistiche online, sui social network ed anche nelle sale cinematografiche prima della proiezione dei film.

“Lo spot – spiega l’Asp – nasce dalla convinzione vera che ha animato con passione tutti coloro che si sono spesi per la realizzazione, dai vertici aziendali ai vari testimonial, dal personale degli uffici ASP ai tecnici di montaggio: la diagnosi precoce può davvero salvare la vita!”

La conferenza stampa

Il video promozionale è stato ideato e realizzato dall’Ufficio Stampa e dal Servizio Sanità Pubblica, Epidemiologia e Medicina Preventiva dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento con la collaborazione dello staff tecnico della Seap Dalli Cardillo Aragona.

GUARDA IL VIDEO

Lo spot

“Nella prima parte il vero protagonista è ognuno di noi, la cosiddetta “gente comune”, la più vera. Sette persone (Elettra Curto, Pippo Montalbano, Salvatore Nocera Bracco, Giusy Cardinale, Antonella Di Salvo, Anna Maria Miceli e Rosanna Mangianone) si lanciano il pallone legando idealmente tutti i distretti sanitari nei quali si compone la nostra provincia. I luoghi più rappresentativi di Agrigento, Sciacca, Casteltermini, Bivona, Licata, Ribera e Canicattì fanno da sfondo ad un’unica frase divisa in sette frame in rapida successione: “c’è una grande opportunità…ed è per la nostra salute. Molte malattie si possono prevenire… accogliendo un invito che arriva a casa. E’ una lettera con dei buoni consigli. Aderisci anche tu alla campagna di screening oncologici… la prevenzione ci salva la vita!”.

Nella parte centrale dello spot la palla passa non ad un attore ma direttamente al direttore generale dell’ASP di Agrigento, Giorgio Giulio Santonocito, che “ci mette la faccia” per dire cos’è lo screening oncologico, qual è la sua grande valenza e cosa fa l’azienda per garantire gratuitamente ai cittadini gli accertamenti per la diagnosi precoce del tumore della mammella, del colon-retto e della cervice uterina. Qualcuno ha osservato opportunamente che l’intenzione di promuovere in prima persona le finalità aziendali, riproduce una sorta di efficace effetto “Giovanni Rana” chiamando in causa il successo dell’idea del noto imprenditore del settore alimentare di “utilizzare” se stesso e la sua immagine per centrare l’obiettivo fissato. Certo nello spot ASP non ci sono scopi commerciali ma anche nell’invito rivolto direttamente ai cittadini da parte del manager Santonocito si racchiude un senso di affidabilità e garanzia.

Pallavolo femminile Seap Dalli Cardillo, Aragona

Nella terza ed ultima sezione del video, quasi a giustificare la presenza del simbolo sportivo rappresentato dal pallone di volley, entra in scena un testimonial “al femminile” assolutamente vincente. Si tratta della squadra di pallavolo femminile Seap Dalli Cardillo di Aragona, realtà sportiva consolidata in provincia protagonista, oltre che di un passato glorioso, anche di un presente ricco di successi con la recente conquista della promozione in serie B1. Alle atlete della Pallavolo Aragona è affidato il compito di chiudere lo spot invitando i cittadini a “schiacciare l’indifferenza” nella consapevolezza che, solo aderendo alle azioni di screening promosse dall’ASP di Agrigento, “è possibile vincere la partita contro i tumori”.

 

Altri articoli della stessa

One Response to Tumori. “La diagnosi precoce può davvero salvare la vita”

  1. ROSANNA PILLITTERI Rispondi

    23/09/2019 a 19:01

    LA PREVENZIONE SALVA..Lodevole anche questa iniziativa, che trova in questa redazione risonanza.grazie ancora e bravi tutti!R.Pillitteri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *