“Theaomai. Teatro e società in età ellenistica”

di | 30 Nov 17

E’ dedicato alla scoperta del teatro ellenistico di Agrigentum  l’undicesima edizione delle Giornate Gregoriane in programma il 2 e 3 dicembre alle Case Sanfilippo di Agrigento.

Il 2 e 3 dicembre 2017 presso le Case Sanfilippo, nella Valle dei Templi di Agrigento, a partire dalle ore 9,00 si terrà l’undicesima edizione delle Giornate Gregoriane, un appuntamento annuale che vede la presenza di autorevoli studiosi di livello internazionale che si confrontano su temi dell’archeologia agrigentina resi attuali dalle ricerche in corso.

Il tema di quest’anno è legato alla scoperta del teatro ellenistico di Agrigentum avvenuta nell’estate del 2016 nell’area dell’agorà della città antica, scoperta fortunata ma non fortuita, in quanto risultato di lunghe e complesse analisi nell’area coordinate dal Parco della Valle dei Templi che hanno coinvolto vari istituti di ricerca quali l’Università di Catania e di Enna, il Politecnico di Bari, l’Università del Molise ed il CNR ITABC.

Durante le due giornate del convegno discuteranno sul tema studiosi che metteranno a confronto realtà architettoniche relative a numerose regioni del Mediterraneo ed alla Sicilia. Durante le Giornate inoltre saranno presentati i primi due volumi pubblicati grazie al premio “Gregorio di Agrigento” e verrà assegnata la terza Borsa di Studi “Gregorio di Agrigento” alla migliore tesi di laurea o dottorato su un tema di archeologia, paesaggio, valorizzazione e fruizione sulla Valle dei Templi di Agrigento.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


  • “Dalle parti di Leonardo Sciascia” sbarca ad Hamilton
    Nella comunità racalmutese dell'Ontario il libro di Salvatore Picone e Gigi Restivo, dedicato ai luoghi di Sciascia, diventa uno strumento per far conoscere lo scrittore ai suoi concittadini che vivono in Canada. Charles Criminisi: "Sono stato molte volte a Racalmuto, ma non l’ho mai vissuto nel modo in cui è descritto da questi due autori" […]

Facebook