Strage di Capaci, lenzuolo bianco a “CasaSciascia”

|




La Casa-museo di Racalmuto ha aderito all’iniziativa #PalermoChiamaItalia

Un lenzuolo bianco dal balcone della casa-museo dove visse l’infanzia e la giovinezza Leonardo Sciascia. “CasaSciascia” ha aderito all’iniziativa #PalermoChiamaItalia promossa dal Ministero dell’Istruzione insieme alla Fondazione Falcone, in collaborazione con la Polizia di Stato, la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo e con ‘Quarto Savona Quindici’. Un’iniziativa che si è svolta oggi, 23 maggio, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

Un piccolo gesto da un luogo simbolico, la famosa Casa delle zie di Sciascia, la casa paterna di Racalmuto dove l’autore del Giorno della civetta ha trascorso tutta l’infanzia e dove è tornato negli anni Quaranta, stabilendosi in quest’abitazione con la famiglia. La casa, da meno di un anno aperta ai visitatori grazie a Pippo Di Falco che l’ha acquistata, e alla “Strada degli scrittori”, è oggi meta di turisti e appassionati del Maestro di Regalpetra, che il Fai ha candidato quale “Luogo del cuore Fai”. Dal 2014, inoltre, è inserita, tra i luoghi della Memoria e dell’identità siciliana.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *