Le Rubriche

I cilindri del potere e le città vuote nelle opere

News image

Si conclude oggi nella galleria dello studio fotografico "Riflessi" di ...

Sabato, 8 Marzo 2014

Leggi tutto

Il filo rosso delle storie di "Donne allo specchio

News image

Un contributo letterario con forte valenza sociale nella raccolta di ...

Giovedì, 6 Marzo 2014

Leggi tutto

E Matteo il Magnifico si prese l'Italia

News image

E' bastato un blitz durato poche settimane e la determinazione ...

Sabato, 1 Marzo 2014

Leggi tutto

Rubriche - Agrigento racconta

Il giorno dopo l'elezione del segretario provinciale polemiche e commenti più roventi della lava dell'Etna. Il segretario della Cgil Massimo Raso: "Vado a votare per il segretario del mio partito e trovo tanti esponenti del Centro Destra... Troppi per il mio stomaco... Non è possibile sopportare in silenzio tutto questo"

Massimo RasoLa svolta sembra esserci tutta in questa nuova pagina scritta ieri dal Pd, con la elezione di Giuseppe Zambito a segretario provinciale del partito. Con uno scarto non da poco, rispetto alla candidata Giovanna Iacono, sostenuta da Angelo Capodicasa. Il segretario che sarà proclamato dalla commissione di garanzia è stato portato avanti con successo da Giovanni Panepinto e Tonino Moscatt, dagli assessori regionali Lo Bello e Scilabra, da Giuseppe Lauricella e da Pippo Sinesio, che aveva all'ultimo minuto, e non senza clamore, rinunciato alla sua candidatura. Il renziano sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, venendo meno a precedenti intese, ha appoggiato anche lui il cavallo, dato per vincente sin dalla prima ora, come dimostra la differenza di circa 1500 voti.

Ha vinto un uomo della provincia: un segnale molto forte, lanciato da correnti di pensiero in opposizione da tempo con la supremazia espressa dalla città capoluogo.

Eppure anche su questa ventata di cambiamento agrigentina, da tanti acclamata e ritenuta necessaria, sull'onda emotiva di un dibattito nazionale che vede come protagonista indiscusso il rottamatore Matteo Renzi, pesa la matematica certezza di un voto "drogato": una campagna tesseramenti che ha superato anche nell'agrigentino ogni coerenza con una linea programmatica e ideologica, ma ha risposto, piuttosto, all'esigenza di alcune candidature vestite di nuovo, ma in linea con strategie da prima Repubblica. Proseguire su questo tipo di ragionamento, invero, rischia di scontrarsi con la percezione - legittima - di un partito chiuso a riccio in se stesso, tutt'altro che desideroso di rinnovamento, e per niente democratico. Ma, quando si parla di Pd, della sua storia, della sua evoluzione, non si può fare a meno di temere che, come invero per altre realtà politiche, si stia smarrendo ogni ideologia, e soprattutto ogni sentimento, a scapito di un opportunismo contaminato da persone e opinioni che nulla hanno a che vedere con il Pd. È quanto emerge anche sul web, all'indomani del voto, tra i molti simpatizzanti del partito, che esprimono un certo smarrimento o un totale dissenso, rispetto all'elezione, in alcuni comuni della provincia, di esponenti provenienti anche da aree del centrodestra, e comunque sostenuti da copiosi e recenti tesseramenti.

A tenere banco, ad esempio, su facebook è l'elezione a Favara di Carmelo Vitello come segretario di circolo. Attuale presidente della Consulta giovanile, Carmelo Vitello è stato assessore nella Giunta di centrodestra con l'ex sindaco Domenico Russello, nonché candidato al Consiglio Comunale, con il defunto FLI, nella passata elezione. Ma già avevano fatto discutere le "invasioni" di campo di elettori - veterani della politica - come Maria Pia Vita, anche lei ex Fli ed ex assessore nella Giunta di centrodestra con il sindaco di Agrigento Aldo Piazza, Settimo Cantone, ex Udc come Domenico Catuara e Giuseppe Salsedo, ma anche un rappresentante Ugl come Roberto Migliara, Lillo Volpe della ex Giunta provinciale di Eugenio D'Orsi e molti altri. A manifestare sconcerto è il segretario provinciale della Cgil, Massimo Raso: "Sono andato a votare per il segretario di quello pensavo fosse il mio Partito... Ho pensato aver sbagliato porta... C'erano tanti esponenti del Centro Destra! Troppi per il mio stomaco... Ma, benedetto Iddio, è possibile sopportare in silenzio tutto questo? E Voi, facce di bronzo, Pardon... Neo-Tesserati al PD, non vi vergognate nemmeno un poco?". E rincara la dose: "Qui non parliamo di ex Margherita....Ci mancherebbe. Ma ex Fli, mpa, forzisti...udc, di tutto e di più", un'accozzaglia che Raso definisce "un'Opa ostile".

In linea anche Giacomo Di Benedetto sindaco di Raffadali: "Vi assicuro che e' successo di molto molto peggio, da vergognarsi altro che gioire! Vergogna!" esclama.

Luigi Sferlazza, già candidato sindaco a Favara, invita ad uscire fuori da schematismi e ad evitare di etichettare le persone senza conoscere la loro storia e senza conoscere il territorio in cui maturano certe candidature.

Nell'ottica di una caduta delle trincee e dei veti e delle categorie, nello spirito della più ampia democrazia, nella concezione di una totale apertura ai cittadini, le regole del Pd hanno lasciato in tutta Italia l'amaro in bocca. Non volendo cedere al rischio di rafforzare schemi o preconcetti, resta comunque da valutare nel tempo il valore dei neo eletti e la loro reale capacità programmatica e di rinnovamento.
Così la pensa anche il segretario della Cgil, Raso: "Cosa dobbiamo diventare e cosa abbiamo deciso di essere lo decideremo l'8 dicembre e, come si è visto, non sarà indifferente...cominciamo ad attivarci sin d'ora, rispondiamo allo "scippo" mobilitando tutte le energie di cui siamo capaci. E' ancora possibile costruire una "casa comune" della Sinistra, del Centro Sinistra, dei Progressisti Italiani".

La novità di queste votazioni, però, c'è ed è innegabile: un segnale che arriva forse inaspettato e in modo traumatico, intanto, per la vecchia e statica nomenclatura del partito in questa provincia, ma anche per i più fedeli alle ideologie. E' nel congresso nazionale di dicembre che si potrà valutare il peso reale di questa espressione di cambiamento e l'effettiva connessione con l'identità di un partito, tutta da ridisegnare e ricostruire.

Anna Maria Scicolone

PROVINCIA E DINTORNI

Indietro Avanti

Frane di Agrigento: "La furia edifica…

Frane di Agrigento:

Nota di Legambiente. "Questa città è tra gli esempi più chiari della condizione in cui vivono molti milioni di italiani, i quali sono soggetti a gravi condizioni di rischio senza nemmeno averne consapevolezza" L'evento franoso che ha interessato una porzione del versante calcarenico-argilloso che sovrasta il Viale della Vittoria è riconducibile ad una alcune cause strutturali dovute principalmente...

Redazione 08 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

"Rispetto e centralità della donna ne…

La prlamentare del Pd Maria Iacono auspica ulteriori passi in avanti per l'acquisizione di una cultura che abbia come elemento caratteristico maggiore considerazione verso il ruolo della donna "In un momento come quello attuale nel quale le donne sono ancora vittime di violenza, emarginazione sociale e discriminazioni di ogni ordine e grado, la giornata internazionale delle donne deve...

Redazione 08 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

Favara, presentato al Papiro "Donne a…

Favara, presentato al Papiro

Il libro di Daniela Spalanca al centro di un confronto ricco di riflessioni profonde Sara, Anna, Roberta, Paola, Marina e Valeria. Sei donne, con storie diverse e contesti diversi. Sei donne con età diverse. Ma l'elenco potrebbe essere più lungo. Sulle storie, tratte da storie vere, ci ha costruito un bel romanzo la giornalista di Agrigento Daniela Spalanca....

Redazione 08 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

Agrigento: "Urgente una ricognizione …

Agrigento:

Il geologo Antonio Calamita, vice presidente del WWF, interviene sulla frana del costone del Viale della Vittoria, ne spiega le cause e avverte che non bisogna perdere tempo se si vogliono prevenire altri eventi del genere Che vi fosse un problema idrogeologico nella zona a monte dei palazzi Crea del Viale della Vittoria lo sapevamo tutti, anche perchè...

Antonio Calamita 08 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

"Green Italia", costituito il "Comita…

Quattro gli agrigentini che ne fanno Parte: Rosa Galluzzo, Mimmo Fontana, Giuseppe Grimaldi e Claudia Casa Costituita ufficialmente la nuova casa politica degli ecologisti italiani.Sono quattro gli agrigentini chiamati a far parte del "Comitato dei 100", organismo che punterà alla diffusione sui territori delle idee del nuovo movimento politico che, nelle prossime settimane, sarà presentato anche nella Città...

Redazione 08 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

Castrofilippo, Carnevale spostato a d…

Castrofilippo, Carnevale spostato a domenica

Il programma delle iniziative Anche il Carnevale di Castrofilippo ha dovuto fare i conti con il maltempo che in questi giorni è imperversato sulla Sicilia.Sferrazza Gli organizzatori, quindi, non hanno potuto fare a meno di rinviare tutte le iniziative previste a domenica 9 marzo. Lo annunciano in un comunicato il sindaco, Calogero Sferrazza, e l'assessore al Turismo Angela...

Redazione 08 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

Edilizia scolastica, la Provincia chi…

Edilizia scolastica, la Provincia chiede finanziamenti alla Regione

Serviranno per la costruzione di due istituti a Sciacca e a Campobello di Licata Chiesta l'ammissione, alla Regione, al finanziamento per la costruzione di due istituti scolastici della Provincia. Si tratta del Liceo Scientifico Fermi di Sciacca e dell'I.T.C. di Campobello di Licata. Le istanze riguardano il decreto dell'Assessorato Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale del 23 dicembre...

Redazione 07 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

"No a Finanziaria bis lacrime e sangu…

Dichiarazione di Venturino, Gianni e Cimino "La finanziaria bis dell'assessore Bianchi non può essere una riscrittura lacrime e sangue dei dicktat della burocrazia romana".A dichiararlo sono il vice presidente dell'Ars Antonio Venturino, P.S.E, ed i deputati Michele Cimino, Voce Siciliana, e Pippo Gianni Centro Democratico."Non si possono penalizzare in un momento di stagnazione economica leimprese, il lavoro, l'università...

Redazione 07 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

CGIL, Iacono: "Esprimo compiacimento …

CGIL, Iacono:

Dichiarazione della parlamentare del Pd sul rinnovo delle cariche direttive del sindacato Maria Iacono, parlamentare nazionale del Pd interviene sul rinnovo delle cariche direttive della CGIL. "Salutdichiara- con soddisfazione e compiacimento la rielezione di Massimo Raso alla guida della CGIL agrigentina e dei nuovi vertici provinciali delle sigle di categoria.Tali riconferme costituiscono il segno evidente dell'ottimo lavoro svolto...

Redazione 07 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

Gela, "I nuovi linguaggi della politi…

Gela,

Venerdì 14 marzo  incontro organizzato dall'Associazione CIFRA. Relatori Francesco Pira e Marco Trainito "I NUOVI LINGUAGGI DELLA POLITICA- Dalla retorica a Facebook,Twitter e Youtube- Dal "Vaffa" a "stai sereno".Questo il tema di un incontro che si svolgerà a Gela il prossimo venerdì 14 marzo organizzato dall'Associazione CIFRA (Cultura, Istruzione,Formazione, Ricerca, Autonomia) presieduta dal dottor Emanuele Antonuzzo, che introdurrà...

Redazione 06 Mar 2014 Notizie Provincia e Dintorni

Sciascia e Malgrado Tutto 

https://www.malgradotuttoweb.it/sito2013/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/649271slide01.jpg

Leonardo Sciascia

“Ho tentato di raccontare qualcosa della vita di un paese che amo e spero di aver dato il senso di quanto lontana sia questa vita dalla libertà e dalla giustizia, cioè dalla ragione…. Tutti amiamo il luogo in cui siamo nati, ma Racalmuto è davvero un paese straordinario”.

https://www.malgradotuttoweb.it/sito2013/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/139987slide02.jpg

Leonardo Sciascia

“Malgrado tutto”: per il mio amico Bufalino – e anche per me – è il più bel titolo che si sia mai trovato per un giornale. Malgrè tout: un francesismo, direbbero i puristi che contiene una visione delle cose illuministica, diderotiana.Malgrado tutto, Ottobre 1987

https://www.malgradotuttoweb.it/sito2013/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/661701slide03.jpg

Leonardo Sciascia

I giornali locali dovrebbero fare opposizione seria sui fatti quotidiani, sulle cose da fare, prendendo così il ruolo di opposizione vera che in molte amministrazioni viene mancando. Opposizione quindi non per principio, per il gusto di farla: ma opposizione sulle cose concrete.Malgrado tutto, aprile 1985

https://www.malgradotuttoweb.it/sito2013/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/416423slide04.jpg

Leonardo Sciascia

La democrazia, da noi, è più forma che sostanza. Non basta che i cittadini votino – e da noi si vota continuamente, troppo – perché un paese possa dirsi democratico. Il banco di prova è l’amministrazione della giustizia. E si suol dire, retoricamente, che l’Italia è la culla del diritto: e invece ne è la bara.Malgrado tutto, giugno 1984

https://www.malgradotuttoweb.it/sito2013/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/133702slide05.jpg

Leonardo Sciascia

Ci sono i magistrati buoni, ottimi, perfetti: ma le leggi non servono contro i buoni cittadini, servono contro i cattivi; quindi è contro il cattivo magistrato che si vuole avere una regolamentazione, una disciplina, al di là di quelle che già ci sono e non funzionano.Malgrado tutto, agosto 1986

https://www.malgradotuttoweb.it/sito2013/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/505851slide06.jpg

Leonardo Sciascia

E’ stato detto – ed è vero – che non c’è fotografia che nel giro di pochi anni non diventi bella per quel che vi si cristallizza di nostalgia, di rimpianto, di sentimento personale o collettivo. E insomma: perché è un ricordo. Malgrado tutto, giugno 1985

Newsletter di Malgrado Tutto Web