News Provincia e Dintorni

Rubriche - Il Taccuino

Il nuovo capitolo del romanzo a puntate di Annamaria Tedesco

A casa di Giulia

La zia TeresaGiulia e Mario erano in pieno sonno quando squillò il telefono. Mario, ancora addormentato allungò una mano ma non fa in tempo a prenderlo, intanto Giulia svegliatasi si mise seduta in mezzo al letto e lo guardò allarmata.
- Forse sono i ragazzi -  la norma è due squilli e poi li richiamano.
- Mario chiamiamoli.
- Giulia aspetta, magari è qualcun che ha sbagliato.
- Non mi sento tranquilla, chiamali.

Leggi tutto...

Rubriche - Il Taccuino

Il nuovo capitolo del romanzo a puntate di Annamaria Tedesco


La telefonata

Capitolo quindiciTeresa si sentiva attaccata ad un filo, ma era calma e fiduciosa, aveva preparato la cena e adesso era seduta in salotto ad aspettare con le mani in grembo assorta,forse sarebbero usciti insieme da quell'inferno ma lui non arrivava. Le ore passarono e lei seguì il richiamo del sonno, il suono del telefono la riscosse, era qualcuno dall'ospedale che la informava di un'emergenza, che stesse tranquilla, ma che il marito avrebbe fatto tardi, tardissimo. Spossata si buttò sul letto.
Antonio la svegliò nel cuore della notte. In un tono che non ammetteva replica.

 

 

Leggi tutto...

Rubriche - Il Taccuino

Il nuovo capitolo del romanzo a puntate di Anna Maria Tedesco

Cosa stiamo facendo? Mio caro Antonio...


La zia TeresaDopo l'incidente Antonio era diventato più che mai assente, lontano, mentre le lettere arrivavano puntualmente una ogni settimana. Teresa si sentiva osservata scrutata e non solo da lui. Era diventato ormai insopportabile affrontare ogni giorno lo sguardo osceno del portiere e di sua moglie. Un mattino fu lei ad aprire la porta e a trovarsi davanti Alfredo che la guardò non come si guarda una signora, consegnandogli una lettera, ma lei altera gli puntò i suoi occhi pieni di disprezzo in faccia e la prese calma. Ferita e irritata avrebbe voluto strapparla, invece andò nello studio del marito e la poggiò sulle altre; tutte insieme formavano un mucchietto che la guardava minaccioso, ma lei non ebbe paura e per la prima volta si sedette al posto del marito e gli scrisse una lettera...

 

 

Leggi tutto...

Rubriche - Il Taccuino

Un nuovo capitolo del romanzo a puntate di Annamaria Tedesco

 IL RIENTRO - COSTOLA ROTTA

Capitolo TrediciEra passata una settimana dal rientro da Roma, Teresa aveva appena trascorso una notte terribile. Il dolore al torace era così forte che non riusciva a respirare e non poteva sdraiarsi né sul fianco destro né sul fianco sinistro; Antonio allora, appena fece giorno la portò in ospedale. Adesso era dentro l'ambulatorio del radiologo, a guardare le lastre che parlavano di una frattura alla costole. Teresa era seduta fuori, nella saletta accanto, aspettava che arrivasse Giulia la sua amica. Quando Antonio uscì le disse:
- Hai due costole rotte, una in modo scomposto.
Lei lo sapeva, sentiva di essersi fatta male, ma pensava non così tanto, adesso il dolore stava esplodendo.

 

Leggi tutto...

Rubriche - Il Taccuino

L'ultimo capitolo del romanzo a puntate di Annamaria Tedesco


Gelosia. San Pietro in Vincoli

La zia TeresaDopo meno un'ora i due sposi si svegliarono bene, senza pensieri, erano dove erano. Il medico desto da prima, con gli occhi ridenti e il braccio indolenzito dal peso della testa di lei, si mosse piano per sfilarlo e scompigliarle i capelli con le dita libere.
- Sei perfetta, così con questa luce, resterei a guardarti per ore, ma dobbiamo uscire, vai prima tu.
- No, lasciami stare ancora un po' accucciata, vai tu in bagno.
Antonio si alzò, il corpo sodo, forte, bello, elegante nella sua nudità altera. Teresa non avrebbe voluto muoversi, ma lui fece in fretta e già la tirava per un braccio.

 

 

Leggi tutto...