Senza cuore, miserabili e vigliacchi

|




Grotte, trovata morta con le zampe anteriori legate. A chi dava disturbo questa creatura?

A chi dava disturbo questa dolcissima creatura?

Una foto raccapricciante quella che pubblichiamo, che denuncia quanta malvagità, a volte, possa albergare negli esseri umani.

La creatura che vedete nella foto, una gatta o un gatto, poco importa il sesso, è stata trovata questa mattina morta, con le zampe anteriori legate.

Va da sé che non si tratta di una morte naturale, o accidentale, e che questo orribile scempio sia il frutto di una cattiveria inaudita.

E’ successo a Grotte, sicuramente durante la notte, perché fino a ieri sera questa dolcissima creatura è stata vista in Piazzale Berlinguer, dove ogni sera si recava a mangiare, grazie alla sensibilità degli abitanti del piazzale che le facevano trovare sempre qualcosa.

Ed è nei pressi di quella zona, esattamente in Via Belgio, che questa mattina è stata trovata morta. Sul posto si sono subito recati, dopo la segnalazione, Il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Grotte Alfonso Contraffatto, con un suo collaboratore, e l’ispettore capo della Polizia Municipale di Grotte Giuseppe Lo Presti. Avviate le indagini.

Purtroppo bisogna rilevare che quanto avvenuto oggi a Grotte non è il primo caso di violenza sugli animali, particolare da non trascurare. In passato infatti si sono registrati diversi avvelenamenti di cani. Non ultimo, due anni fa, quello a ridosso della Pasqua, con l’avvelenamento di cinque cuccioli che morirono dopo una straziante agonia

Leggi anche 

Grotte, la strage degli innocenti

 

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *